In materia di pensioni, in molti non sanno ancora cos’è il nuovo modello ObisM 2022. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Sono molti i pensionati che non sanno ancora molto sul nuovo modello ObisM 2022. Questo difatti risulta già disponibile sul sito web dell’Inps ma nella gran parte dei casi non si sa bene di cosa si tratta.

Pensioni nuovo modello ObisM 2022 ecco di cosa si tratta

Ecco tutto quello che c’è da sapere al riguardo e soprattutto cosa contiene che i pensionati devono sapere.

ObisM 2022: ecco cosa c’è da sapere sul nuovo modello rilasciato dall’Inps

Pensioni nuovo modello ObisM 2022 ecco di cosa si tratta

Come accennato poc’anzi il modello in esame può essere visualizzato accedendo al sito dell’Inps e recandosi nella sezione appositamente dedicata. Per fare ciò è sufficiente munirsi delle credenziali Spid, della Carta di Identità Elettronica o in alternativa con Carta Nazionale dei Servizi. Nello specifico si tratta di un certificato che l’Ente previdenziale è solita rilasciare ogni anno a coloro che sono titolari di una prestazione di natura assistenziale così come ai pensionati.

In esso sono presenti l’importo lordo al mese della rata di gennaio nonché delle tredicesima come anche l’importo risultante dal ricalcolo delle pensioni. Oltre a ciò, il certificato in esame contiene l’importo relativo alle singole trattenute di natura fiscale nonché nell’eventualità le detrazioni di imposta applicate. Come spiegato all’inizio il certificato è rivolto a tutti coloro che sono titolari di prestazioni previdenziali e assistenziali eccetto i percettori di Ape Sociale e Assegni Straordinari. Si tratta, in tal caso, di importi che non sono soggetti a variazioni e che dunque restano sempre uguali nel corso dell’anno.

A tal proposito, tra le novità del 2022 riguardo al modello ObisM per la pensione c’è il criterio alla base del calcolo di quelli che sono i nuovi importi. Nello specifico, il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze indica che il cosiddetto indice di perequazione provvisorio si attesta a +1,7%. Infine, all’interno del nuovo modello è possibile trovare anche tutti gli avvisi ai soggetti titolari del trattamento assistenziale o pensionistico nonché lo storico degli ultimi 5 anni di certificati della pensione.