La tachicardia è un tuo tarlo, ecco quali sono gli alimenti che non dovresti proprio neanche vedere. 

Ci sono molte persone che purtroppo sono costretta a convivere con episodi tachicardici di diversa natura e spesso questi sono associati a fattori più semplici di quello che siamo portati ad immaginare. Bastano delle piccole accortezze per poter ovviare a questo problema. Ad esempi, uno dei fattori che può portare a limitare gli episodi tachicardici è l’assunzione di cioccolato in quantità chiaramente moderate.

tachicardia i benefici del cioccolato

E’ stato dimostrato che mangiare del cioccolato aiuti a prevenire fibrillazione atriale e quindi  alterazione del ritmo cardiaco. Lo studi porterebbe a comprendere che consumare 6 volte in una settimana una porzione di cioccolato preverrebbe l’aritmia. Questo studio è stato condotto su uomini e donne in Danimarca, dai ricercatori della Harvard T.H. Chan School of Public Health.

La tachicardia è un tuo tarlo

I cibi contenenti il cacao o il cioccolato fondente andrebbero a contribuire ad un equilibrio benefico per il nostro corpo in termini di possibili cardiopatie perchè aiuterebbero la funzionalità dei vasi sanguigni. Ma che altro fa il cioccolato? Secondo lo studi, il cioccolato renderebbe più intelligenti aiutando la memoria e sarebbe anche (quello fondente) un toccasana contro lo stress.

Il cioccolato e suoi benefici sulla salute

“Abbiamo osservato una significativa associazione tra il cioccolato e il rischio di AF che suggerisce che anche piccole quantità di consumo di cacao possono avere un impatto positivo sulla salute” – a dichiarare ciò è stata Elizabeth Mostofsky, docente al Dipartimento di Epidemiologia alla Harvard Chan School e autrice principale dello studio ed ha concluso: “Mangiare quantità eccessive di cioccolato non è raccomandato perchè molti prodotti hanno troppe calorie dovute alla presenza di zuccheri e grassi che di contro potrebbero portare a aumento di peso e problemi metabolici, ma la moderata assunzione di cioccolato con elevato contenuto di cacao può essere una scelta sana”.

gli effetti del covid a distanza di tempo sono fatali per il cuore, cosa rivelano gli studi

Questo studio è durato per 13 anni su un campione di 55mila volontari tra uomini e donne di cui sono stati analizzati comportamenti ed abitudini nonché i loro stili di vita e massa corporea, la pressione, il livello del colesterolo, l’eventuale presenza di patologie cardiovascolari o diabete. Così facendo sono 3300 i casi di fibrillazione atriale che vanno a ridursi davanti all’assunzione del cioccolato, stiamo parlando di una percentuale del 17%, il 20% negli uomini pari a 6 pezzi in una settimana, mentre per le donne di 7 pezzi in una settimana.