Se il tuo cane sorride c’è un motivo: il significato spiegato dalla scienza

Se il tuo cane sorride c’è un motivo: il significato spiegato dalla scienza e cosa si nasconde dietro un gesto.

Cosa si nasconde dietro il sorriso di un cane? Se il nostro amico a quattro zampe accenna un sorriso un motivo sicuramente ci sarà. Andare ad identificare un gesto apparentemente così semplice, secondo la nostra idea dandoci una motivazione, immaginandola, può essere talvolta un errore.

Se il tuo cane sorride c’è un motivo: il significato spiegato dalla scienza

A procedere in tale direzione è stato uno studio voluto da un gruppo di etologia appartenenti all’Università di Pisa che hanno deciso di pubblicare lo stesso studio basato è concentrato su una specifica razza di cane ovvero il lupo cecoslovacco, su due riviste: Current Zoology e Animal Behaviour .

Se il tuo cane sorride c’è un motivo

Dopo aver guardato un video per circa 15 ore le esperte sono riuscite ad individuare 822 sorrisi e 76 inchini, gesti che sono stati poi analizzati nel dettaglio e che hanno riportato il seguente risultato. I cani pare che si inchinano per invitare il loro padrone a giocare ed accennano un sorriso per rassicurare il loro padrone qualora vi siano gesti o azioni che possano essere identificati come gesti ambigui ovvero riconducibili a morsi o spinte. L’ateneo di Pisa fa chiarezza sul fatto che la faccia da gioco rappresenta un’espressione che viene caratterizzata dall’apertura della bocca in maniera del tutto rilassata andando a ricondursi nell’espressione analoga a quella di un sorriso.

cani minacciosi

 

I cani, infatti, sorridono proprio per questo motivo e noi, non avendo i mezzi necessari per poter comprendere alcune dinamiche, potremmo fraintendere il messaggio che il nostro amico, invece, vuole mandarci. Pertanto, avere contezza dei gesti che ci fanno intendere la volontà del nostro amico a quattro zampe, è fondamentale per poter instaurare e quindi rispondere in maniera appropriata alle esigenze del nostro animale. “Grazie a questi studi, si può comprendere un tassello alla volta i raffinati segnali comunicativi che questi animali hanno sviluppato nel corso della loro storia evolutiva per comunicare con i propri simili e con noi” – ha dichiarato la professoressa Elisabetta Palagi, responsabile e coordinatrice di questa ricerca.

Queste ricerche effettuate dal Dipartimento di biologia dell’Università di Pisa, sono state portate avanti grazie a collaborazioni anche di esperti esterni dando i frutti sperati ed hanno portato ad evidenziare, quindi, i comportamenti esatti dei nostri animali domestici. Questa ricerca non solo rappresenta uno studio importante in termini di conoscenza e di evoluzione della razza presa in considerazione, ma rappresenta anche un monito fondamentale per chi decide di convivere con un cane in casa, perché è proprio questa decisione che porta l’uomo ad intraprendere un percorso importante nei confronti del proprio animale domestico. Scegliere di adottare un cane significa prendersi una responsabilità e come proviamo ogni giorno a cercare di capire i nostri simili, dobbiamo in altrettanto modo e caparbietà provare a comprendere le esigenze dei nostri amici pelosi.