Se dovete mettere le tende nel vostro terrazzo ora è il momento perfetto: potete ancora usufruire del bonus

Con l’arrivo del bel tempo e le temperature destinate ad alzarsi, chi ha la fortuna di avere un terrazzo nella propria abitazione può iniziare a sfruttarlo molto di più. Se è abbastanza grande ci si può pranzare o cenare, fare colazione oppure semplicemente rilassarsi dopo pranzo o fare due chiacchiere dopo cena. Insomma, in molti casi diventa una delle zone più trafficate della casa.

In molti casi però, quando inizia a fare troppo caldo, è essenziale che nel terrazzo vi siano delle tende da sole, per far si che si possa uscire e stare fuori senza patire troppo il sole nelle ore più calde. In questo periodo, in particolare, è particolarmente vantaggioso potere mettere le tende nel proprio terrazzo. E’ infatti a disposizione ancora un bonus che alleggerisce notevolmente i costi dell’operazione.

Bonus tende da sole, ecco in cosa consiste e come fare per poterne beneficiare

Tra i bonus previsti dal governo destinati alla ristrutturazione edilizia sono presenti anche agevolazioni fiscali rivolte all’acquisto e all’installazione di schermature protettive contro il sole o chiusure tecniche mobili oscuranti. Il bonus consiste in una detrazione d’imposte del 50% delle spese totali sostenute, per un massimo di 60.000 euro. Per ottenere l’agevolazione si possono percorrere tre vie: detrazione IRPEF in 10 anni a rate;
sconto diretto in fattura; cessione del credito d’imposta ad un soggetto terzo per il bonus tende da sole.

Per presentare la domanda c’è tempo sino al 31 Dicembre 2022. Possono farne richiesta tutti coloro che sono proprietari di singole unità immobiliari residenziali, sono proprietari di condomini, sostengono le spese di riqualificazione energetica. Si può infatti ottenere la detrazione nell’ambito dell’Ecobonus e del cosiddetto bonus tende da sole 110 previsto nell’ambito del Superbonus 110%. Possono richiedere lo sconto anche tutti coloro che possiedono un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio.

La domanda non tiene conto della situazione reddituale dell’interessato. Non è dunque necessario allegare il modello ISEE ala richiesta. Bisogna però rispettare dei requisiti sulle schermature utilizzate. Rientrano nell’agevolazione tende solari, schermature solari, tapparelle o altre coperture fisse interne o esterne che siano applicate in modo solidale con l’involucro edilizio, a protezione di una superficie vetrata, installate all’interno o all’esterno della superficie vetrata, tende mobili, schermature “tecniche”.

Per ricevere il bonus è necessario che vengano rispettate le normative vigenti in termini di edilizia, che sia conclamata la funzione di riparare dal sole, e che l’edificio sia già stato creato al momento della domanda. E’ inoltre importante che l’avvenuto pagamento sia tracciabile e verificabile. Per maggiori informazioni e per tutti i dettagli sul bonus, potete consultare l’apposita sezione sul sito del ministero dove tutto è è spiegato nel dettaglio.