Previsto un bonus trasporti pubblici, ecco chi lo può richiedere. Il decreto Aiuti introduce questo sconto, studenti e lavoratori ne potranno usufruire.

Il Ministro delle Politiche Sociali Andrea Orlando in conferenza stampa annuncia un nuovo bonus trasporti pubblici: ecco chi lo può richiedere. Il decreto Aiuti introduce questo sconto, studenti e lavoratori ne potranno usufruire. Sarà garantito uno sconto per autobus, treni e metropolitane che favorirà senz’altro chi inevitabilmente ogni giorno necessita di questi ultimi per svolgere le proprie mansioni.

[caption id="attachment_54695" align="aligncenter" width="1280"]bonus mezzi pubblici bonus mezzi pubblici[/caption]

Crisi energetica

La guerra in Ucraina ha creato non pochi problemi, principalmente la crisi energetica, motivo per cui il Consiglio dei ministri ha attuato un decreto che consiste nel dare un aiuto alle famiglie ed imprese in difficoltà. Palazzo Chigi con il sostegno della maggioranza, si pone come obiettivo quello di opporsi all’aumento generale dei prezzi delle bollette, carburante e materie prime, che limitano inevitabilmente i consumi e che potrebbe gravare sull’economia nazionale.

tasse

Il governo ha stanziato 14 miliardi di euro ricavati mediante un prelievo straordinario sugli extra profitti per sopperire agli inevitabili problemi causati dagli aumenti imposti ai consumatori. Altre novità sul fronte bollette sono state discusse in aula, é previsto un contributo di 200 euro per lavoratori autonomi e dipendenti, ma anche pensionati che hanno un reddito inferiore a 35 mila euro. Tante le problematiche che sono state discusse per andare incontro alle esigenze di ogni cittadino.

miliardi

In cosa consiste lo sconto sull’abbonamento e quali sono le agevolazioni generali

Il comunicato stampa di Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri, fornisce i dettagli riguardanti i bonus e le agevolazioni di cui possono usufruire i cittadini italiani, ma non si sbilancia sulle modalità in cui avverrà la scontistica. Non é stato definito il tipo di rimborso, come verrà attuato ovvero se al momento dell’acquisto o in una detrazione da riscuotere in un secondo momento tramite dichiarazione dei redditi ad esempio. Ancora sconosciuta poi é la cifra dello sconto, per cui ci dovremo armare di pazienza ed aspettare il prossimo decreto che ne definirà il tutto.