Non privatevi di gustare una deliziosa seppur calorica pietanza fritta, dite addio alla puzza di fritto in casa quando friggete, con questi rimedì efficaci ed economici, a cui di sicuro non avete mai pensato.

Cosa preparate stasera per cena? Se con l’immaginazione stavate già affondando i denti in qualcosa di croccante e meraviglioso, ovviamente il modo per ottenere una croccantezza perfetta è friggere, ma scommetto che ciò che proprio non vi va giù é il cattivo odore che resta in casa. State tranquilli, non privatevi di gustare una deliziosa seppur calorica pietanza fritta, dite addio alla puzza di fritto in casa quando friggete, con questi rimedì efficaci ed economici, a cui di sicuro non avete mai pensato.

cattivi odori di frittura

Vi daremo consigli su come evitare tutto questo ma anche come rimediare in caso di danno già fatto. Quindi quali sono gli aiuti per evitare il problema del cattivo odore? Secondo i rimedi della nonna, fettine di mela messe in padella insieme all’olio ancora freddo, pervengono o quanto meno limitano fumo e assorbono gli odori cattivi sprigionando un profumo gradevole.

I vecchi rimedi che usavano le nostre nonne funzionano sempre, provare per credere

mele

Un altro sistema sarebbe quella di utilizzare un coperchio, anche se sconsigliabile per una frittura ottimale. Infine ovviamente arieggiare la casa, finestre spalancate tutti i giorni dell’anno. E in inverno? Beh diciamo che non é sempre possibile. Cosa facciamo allora per eliminarlo? Varie sono le soluzioni, sempre un pó relative a secondo del tipo di alimento fritto, ma come si suol dire tentar non nuoce sicuramente, tanto vale provare.

pentolino

Secondo sempre i vecchi metodi della nonna, far bollire in un pentolino acqua e aceto, sarebbe un ottima soluzione, da poter sostituire con agrumi, ginepro, noce moscata o alloro, di certo più gradevoli dell’aceto che però ha un odore più deciso. Anche in questo caso però inevitabilmente spalancare le finestre, resta la cosa principale da fare in un caso o nell’altro.