Basta un semplice trucco per evitare che la frutta che hai in frigo vada a male velocemente. Ecco cosa devi fare

Con l’arrivo dell’estate diventa più difficile riuscire a conservare in modo adeguato gli alimenti. Il caldo e le alte temperature infatti finiscono col rovinare e fare deteriorare anzitempo gli alimenti. Per questo si tende a conservare gli alimenti il più possibile in frigo.

Non lasciare la frutta in frigorifero se non hai fatto prima questo

Non sempre però la scelta di conservare gli alimenti in cibo si rivela quella azzeccata. Prendiamo frutta e verdura, per esempio. Per alcuni tipi che vanno in frigo, altri preferiscono essere conservati a temperatura ambiente. E’ sempre importante conoscere le giuste modalità di conservazione dell’alimento per evitare che questo vada a male e possa marcire o possa diventare dannoso per la nostra saluta.

Frutta e verdura in frigo, ecco un consiglio e gli errori da non fare

Non lasciare la frutta in frigorifero se non hai fatto prima questo

Parlando di frutta e verdura, vediamo intanto quali sono la frutta e la verdura che possono essere conservati in frigorifero. Non tutta la verdura fresca va conservata in frigorifero, alcune devono essere lasciate fiori, come patate, pomodori, cipolla e aglio (se dovessero avanzare sempre meglio tritarle e conservarle in freezer) e legumi, che con le basse temperature si macchiano. Il freddo infatti finisce col rovinarle. Possono essere invece conservate in frigo melanzane e zucchine, ma solamente per un paio di giorni prima che vadano buttate.

Stesso discorso per la frutta, dove bisogna scegliere con cura le cose da mettere in frigo. Andranno sicuramente fuori dal frigorifero gli agrumi (anche se il limone avanzato può essere conservato in frigo avvolto in un pezzo di carta assorbente), la frutta esotica, e i frutti ancora acerbi che devono maturare. Kiwi e pere possono essere mantenute fuori. Discorso a parte meritano le mele, da tenere sì fuori dal frigorifero, ma stando attenti alla frutta o alla verdure che gli si mette a fianco. Incentivano infatti la maturazione degli altri frutti, meglio quindi tenerle da parte a meno di non volere davvero fare maturare il resto della frutta.

Quanto a come conservare la frutta in frigo, è sempre meglio preparare il cassetto dove riponiamo frutta a verdura mettendo sul fondo un foglio di carta assorbente, in modo che l’umidità non si depositi sul fondo del cassetto. L’acqua e l’umidità infatti portano i cibi a maturare e deteriorarsi molti prima, e la nostra frutta e verdura andrebbe quindi male molto più facilmente.