Non tutti gli alimenti devono essere messi in frigorifero durante l’estate. Ecco quali cibi devi lasciare fuori

Con l’arrivo della bella stagione il frigorifero diventa ancora più fondamentale per conservare i nostri alimenti. Con il calore infatti possono rovinarsi, andare a male, perdere le sostanze nutritive o addirittura diventare dannosi per il nostro organismo. Ecco perché, se d’inverno viste le basse temperature qualche cibo può anche permettersi di restare fuori senza rovinarsi, d’estate si tende a mettere qualsiasi cosa dentro al frigorifero.

I cibi da non mettere mai in frigo in estate

Eppure non sempre questa è la scelta giusta. Ci sono infatti dei cibi che non vanno messi in frigorifero. Ecco quali.

Non tutti gli alimenti devono essere messi in frigorifero: ecco cosa devi lasciare fuori

I cibi da non mettere mai in frigo in estate

Ci sono dei cibi che, come detto, è meglio non conservare in frigorifero. Questo perché il freddo potrebbe rovinarne il sapore, o fermarne la maturazione, o cambiare le proprietà nutritive dell’alimento. Tra i cibi che sarebbe meglio non mettere in frigo c’è la banana. Questo frutto ama le alte temperature, e mettendolo in frigo c’è il rischio che si annerisca in breve tempo. Il modo migliore per conservare la banana è lasciarla attaccata al casco, non sotto al sole ma neanche in frigo, per farla durare di più.

Il frigorifero è un grande no anche per le cipolle. Per conservarle al meglio hanno bisogno di buio, e il frigo oltre che freddo porta con sé troppa umidità, che fa ammuffire facilmente. Meglio un luogo lontano da sole, fresco e asciutto ma all’esterno del frigorifero.

Anche uno dei frutti estivi per eccellenza, il melone, non vuole essere conservato in frigo. Il freddo infatti altera le proprietà nutritive del melone, andando a indebolire le sue priorietà antiossidanti. L’ideale è lasciare il melone all’esterno, e metterlo in frigo poco prima di servirlo così da avere quell’inconfondibile freschezza estiva.

Un altro alimento da conservare in luogo buio, lontano dal calore, ma anche lontano dal freddo del frigorifero sono le patate. A basse temperature germoglia troppo facilmente e si alzano i livelli di solanina, elemento tossico. Con il calco invece si anneriscono e non possono essere mangiate. Ecco perché anche in questo caso la via di mezzo è quella vincente.

Anche il pomodoro è meglio conservarlo lontano dal frigorifero. Il pomodoro continua la sua maturazione anche lontano dalla pianta, per questo per fargli completare la sua maturazione ha bisogno di stare fuori dal frigo, con il freddo potrebbe deteriorarsi.

Non tutti gli alimenti, insomma, devono necessariamente essere messi in frigorifero f’estate.