Molte persone sono convinte che le patate cotte se conservate in frigo possono diventare altamente tossiche. Scopriamo insieme se questa è una convinzione infondata o altro contrario è la verità.

Le patate sono un alimento molto versatile che si prestano alla preparazione di una serie innumerevole di ricette. Talvolta può capitare che avanzino e vengano conservate in frigo. Tuttavia, proprio questa pratica apparentemente innocua per molte persone risulta essere piuttosto pericolosa. Questo è legato al fatto che secondo l’opinione comune, le patate conservate in frigo possono diventare tossiche.

Patate cotte in frigo diventano tossiche? Ecco tutta la verità

In questo articolo vi sveliamo una volta per tutte se questa convinzione nasconde un fondamento di verità.

Patate cotte in frigo: è vero che sono dannose?

Patate cotte in frigo diventano tossiche? Ecco tutta la verità

Le patate cotte e conservate in frigo possono diventare tossiche. Questa almeno è la convinzione di molte persone. In realtà, stando a quanto dicono gli esperti si tratta di una falsa credenza che non trova alcun fondamento scientifico. In particolare, l’Istituto Superiore di Sanità ha confermato che le patate cotte possono essere conservate in frigo senza alcun problema. Il problema legato a questo tubero dunque sarebbe connesso solamente ad una sostanza in esso contenuto, la solanina. Questa, in realtà, si trovare presente in maggior quantità nella buccia e, in particolar modo, nelle patate che presentano un aspetto vecchio e parecchi germogli in superficie. Di conseguenza, per conservare in tutta sicurezza questo delizioso alimento è sufficiente eliminare la buccia che non deve essere presente non solo sul prodotto crudo ma anche in seguito alla cottura.

Gli esperti, infine, raccomandano di evitare il consumo di questo alimento quando si presenta scuro. Ciò, in particolare, avviene quando il ferro contenuto nelle patate va a reagire con una particolare sostanza: l’acido clorogenico. Va detto, però che il divieto di consumare le patate scure vale soltanto quando sono ancora crude. Una volta cotte, infatti, non si corre alcun tipo di rischio poiché con la cottura viene eliminato ogni possibile conseguenza.

Ciò detto, è chiaro che non bisogna considerare pericolosa la pratica di conservare le patate cotte in frigo. I possibili pericoli, di fatti, sono legati alle sostanze sopracitate, tuttavia, prestando la giusta attenzione è possibile ovviare anche ad essi.