I soggetti che hanno un determinato tipo di patente e guidano queste auto possono andare incontro ad una multa elevata, fino a 700 euro. Scopriamo insieme cosa dice la legge a tal proposito.

Quando si ha un determinato tipo di patente e si guidano alcune tipologie di auto, il rischio è quello di incorrere in violazioni della legge. Le multe in questo caso possono essere anche molto onerose, arrivando fino anche a 700 euro.

Se hai questa patente e guidi queste auto rischi una multa da 700 euro: ecco cosa dice la legge

Ciò detto, scopriamo insieme cosa dice la legge nel dettaglio in modo tale da evitare brutte sorprese.

Patente di guida: ecco quali sono i soggetti che non possono guidare questo tipo di auto

Se hai questa patente e guidi queste auto rischi una multa da 700 euro: ecco cosa dice la legge

I soggetti a cui si fa riferimento in questo articolo sono i neopatentati. In particolare, la legge vieta a questi di guidare un determinato tipo di auto. Oltre a questo, è vero anche che il Codice della Strada stabilisce precise limitazioni per i possessori delle seguenti patenti:

  • A2;
  • A;
  • B1;
  • B.

Di solito, tali limitazioni riguardano un periodo di tempo stabilito. Per coloro che hanno conseguito la patente da poco, di fatti, vigono una serie di obblighi per un periodo di tempo di 3 anni. Tra questi, ad esempio, c’è il limite massimo di velocità in autostrada pari a 100 Km orari mentre, nelle strade extraurbane, il limite scende a 90. Non solo, tali vincoli riguardano anche la guida e in particolare la tipologia di autovetture. Queste non devono superare una potenza pari a 55 kW/t e il divieto in questione, peraltro, è valido per un periodo di tempo pari a 1 anno.

Alla luce di quanto appena detto, per essere sicuri di non incappare in violazioni del Codice della Strada, il primo passo da compiere è quello di consultare la carta di circolazione del veicolo che si guida. In questo modo, di fatti, si eviterà di dover pagare multe che molto spesso possono rivelarsi anche molto salate. Senza contare poi che soprattutto i neopatentati possono vedersi scalare i punti della patente. In alcuni casi, peraltro, si può arrivare anche alla sospensione della patente per un periodo di tempo che vari dai 2 agli 8 mesi.