Con il Carnevale 2022, in tutta Italia si fa largo uso dei coriandoli che per quanto siano amati da grandi e piccini rappresentano un pericolo per l’ambiente. Quest’anno però c’è una novità assoluta rappresentata da i coriandoli che non inquinano.

I coriandoli che troviamo in commercio sono pericolosi per l’ambiente in quanto non sono biodegradabili. Essi, infatti, contengono piccole parti di plastica comportando un aggravamento dell’inquinamento da parte delle microplastiche.

Novità assoluta i coriandoli che non inquinano, ecco di cosa si tratta e perché dovremmo lanciarli

A tal preposito, per il Carnevale 2022, sono stati creati dei coriandoli che non inquinano. Scopriamo insieme qual è il paese che ha introdotto una novità e in che modo sono alleati dell’ambiente.

Coriandoli che non inquinano: la novità che aiuta l’ambiente

Novità assoluta i coriandoli che non inquinano, ecco di cosa si tratta e perché dovremmo lanciarli

Durante il periodo di Carnevale ma anche durante altre ricorrenze, si fa largo uso dei coriandoli che determinano un pesante impatto sull’ambiente soprattutto se realizzati con microplastiche. E’ per tale ragione che si stanno valutando altre vie per non rinunciare a questi coloratissimi ritagli di carta senza rappresentare un rischio per l’intero pianeta. La novità arriva dalla Germania che ha deciso di mettere a punto dei coriandoli che non inquinano poiché sono realizzati con prodotti naturali.

Leggi anche: NON LE SOLITE CASTAGNOLE DI CARNEVALE UN PO’ DURE, ECCO LA RICETTA TOP PER FARLE MORBIDISSIME

L’autrice di questa invenzione è un’azienda tedesca, Saatgutkonfetti. L’obiettivo era infatti quello di realizzare dei coriandoli biodegradabili che non inquinassero l’ambiente. I coriandoli in esame contengono dei semi di oltre venti piante diverse completamente compostabili. Non solo, per conservare le tantissime colorazioni che caratterizzano i coriandoli, sono state utilizzate delle miscele di amido e coloranti naturali. Non c’è che dire si tratta davvero di una bella novità che consente da un lato di festeggiare questa festa così colorata senza però danneggiare l’ambiente. Non a caso, infatti, le piante e i fiori possono beneficiare di questa novità che favorisce una vegetazione rigogliosa e forte.

Leggi anche: NON COMMETTERE MAI QUESTI ERRORI SE VUOI MANGIARE DELLE FRAPPE FRIABILISSIME

Ciò detto, non resta che augurarsi che anche il nostro paese decida di utilizzare questa tipologia di coriandoli che non contiene microplastiche che non fanno altro che favorire l’inquinamento. Non si può più, infatti, voltare le spalle ad un problema che rappresenta oramai una questione che riguarda tutti i paesi ed ogni essere umano.

Novità assoluta i coriandoli che non inquinano, ecco di cosa si tratta e perché dovremmo lanciarli