Ecco perché dovremmo ingerire anche i grassi, non fanno poi cosi male

I grassi sono i primi nemici di ogni dieta….o forse no. Se dicessimo che servono al nostro organismo? Ecco a cosa devi stare attento

Non bisogna mai fare di tutta l’erba un fascio. Neanche quando si parla dei tanto vituperati grassi. Quando si parla di dieta, infatti, le sostanze ad alta quantità di lipidi sono viste come il nemico da sconfiggere e evitare. In realtà, questo è vero sono in parte. Anche loro, infatti, si dividono in due categorie: quelli dannosi per l’organismo, e quelli che invece addirittura possono aiutarlo. Tenere sotto controllo la quantità di grassi che ingeriamo è senza dubbio un’ottima abitudine. Nel tempo infatti un alto consumo di grassi cattivi può causare diabete, cancro, malattie cardiovascolari e obesità. E quindi bene senza dubbio tenere sempre sotto controllo quella che è la nostra alimentazione e evitare quanto più possibile cibi che possano danneggiare il nostro organismo.

ecco perche dovremmo ingerire anche i grassi, non fanno poi cosi male

In altre parole, dobbiamo distinguere i grassi buoni da quelli cattivi prima di fare piazza pulita di grassi. Tra i grassi cattivi troviamo i saturi e i trans. i primi (come per esempio burro, carne) andrebbero evitati, mentre i secondi (presenti per esempio nel cibo da fast food e nei fritti) sono da evitare. Nei grassi buoni invece rientrano, per esempio, l’olio di oliva, noci, mandorle, ma anche pesci come salmone e sgombro.

Non eliminare i grassi dalla tua dieta: ecco perché serve distinguere

ecco perche dovremmo ingerire anche i grassi, non fanno poi cosi male

Che non vuol dire, però, fare a meno totalmente di alimenti ricchi di lipidi nella nostra dieta. I grassi buoni posso essere derivati sia da cibi di origine animale che di origine vegetale. Sono essenziali nel nostro corpo, esattamente come gli altri nutrienti (proteine e carboidrati) perché alcune funzioni del nostro corpo e alcune vitamine richiedono grassi per potere immettere il giusto “carburante” nel nostro organismo.

LEGGI ANCHE>>>Quarta ondata a rischio la salute mentale, parla l’esperto

Sono infatti i nutrienti che hanno una maggiore proprietà energetica.  Possono servire, come detto, nel trasporto di vitamine liposolubili (A,D,E e K), come supporto dell’organismo (sono infatti presenti nelle membrane cellulari e cerebrali, nella crescita del muscolo scheletrico). Sono quindi un elemento chiave nella nostra dieta e per la nostra salute.

LEGGI ANCHE>>>Grassi e zuccheri sono difficili da sconfiggere ma la scienza ci aiuta: ecco cosa sapere

Un eccesso, come tutto del resto, è dannoso, ma prestando attenzione al tipo di grassi che si immettono nel nostro corpo non si deve sostenere una dieta a zero consumo di lipidi. Basta ricordarsi di non esagerare e di restare nei parametri del fabbisogno giornaliero.