Il business dei tamponi: ecco quanto guadagnano le farmacie

In tempi di pandemia e di aumento dei contagi, vi siete mai chiesti quanto guadagnano le farmacie con i tamponi? Facciamo i conti!

Meno di due mesi fa, durante le festività natalizie, il nostro Paese è stato colpito da un’inaspettata impennata della curva dei contagi. Milioni di italiani sono accorsi, con grande agitazione, verso le farmacie per effettuare al più presto un tampone.

tamponi farmacie 20220213 - Nonsapeviche.com

Numerosi, inoltre, sono stati coloro che, non essendo in possesso di Greenpass, hanno effettuato per molto tempo un tampone ogni 72 ore per ottenere quello di base. Vi siete mai chiesti quanto guadagnano le farmacie con i tamponi effettuati quotidianamente? 

Ecco le cifre di cui si parla ormai da tempo.

Quanto guadagnano le farmacie con i tamponi? Ecco le cifre

tamponi farmacie 20220213 - Nonsapeviche.com

Aumento dei contagi e code interminabili fuori le farmacie di tutta Italia: da qualche tempo a questa parte, questo è lo scenario a cui assistiamo quotidianamente. All’inizio della pandemia, infatti, effettuare un tampone era competenza quasi esclusiva dell’Asl e i tempi di attesa erano davvero biblici.


LEGGI ANCHE: Tamponi ma quanto costano? Le promo e gli sconti, dove trovarli!


Ad oggi, invece, basta recarsi in farmacie ed effettuare un tampone rapido: in pochissimo tempo e a costi ridotti si avrà l’esito del test (più o meno affidabile a seconda dei casi). Tuttavia, l’enorme affluenza registrata negli ultimi tempi ha fatto sì che molte persone incuriosite dal business si chiedessero quanto guadagnassero effettivamente le farmacie con i tamponi.

Ecco, nel dettaglio, le cifre guadagnate dai farmacisti che decidono di eseguire i test. 

Tamponi in farmacia: le reali cifre del guadagno

Con una media nazionale di quasi 200mila tamponi al giorno, le farmacie italiane hanno accresciuto notevolmente i propri guadagni. In molti, infatti, si chiedono quanto guadagnano realmente le farmacie che decidono si eseguire tali test in struttura.


LEGGI ANCHE: Come ottenere subito il rimborso delle mascherine e dei tamponi


A fronte di una spesa, da parte del cliente che si aggira intorno ai 15 euro in base alla Regione e alla farmacia a cui ci si affida, la struttura ne paga fino a 4 per l’acquisto del test. Tali cifre scendono a 3 euro o 2,50 euro qualora si stringano degli accordi convenienti con i fornitori.

A tale cifra andrà aggiunto il lavoro del farmacista che effettua il test con un costo del lavoro stimato intorno ai 5 euro per il tempo di assistenza necessario (secondo quanto riportato dalle informazioni fornite da Il Giorno).

A conti fatti, dunque, il margine netto di una farmacia è di circa 5 euro per ogni tampone effettuato. 

tamponi farmacie 20220213 - Nonsapeviche.com