Anche la pressione bassa può essere una patologia, ecco quando accade

Gli sbalzi di pressione rientrano tra i malesseri più comuni tra le persone, ma ci sono dei casi specifici in cui la “pressione bassa” può diventare patologica e per la quale, quindi, è richiesta l’assistenza di un medico.

Sono milioni le persone che nel corso della loro vita affermano di aver sofferto, anche solo una volta, di pressione bassa e le motivazioni legate a questo malessere possono essere numerose… da un banale malore momentaneo o di un qualcosa che potrebbe trasformarsi in una forma patologica della problematica.

pressione bassa patologica - Nonsapeviche
pressione bassa patologica – Nonsapeviche

In ogni caso, comunque sia, bisogna sempre attenzionare i vari sintomi riscontrati e consultarsi con il proprio medico al fine di capire se si tratti o no di una forma patologica di pressione bassa e, solo in un secondo momento seguire una terapia studiata sul caso di riferimento.

Perché la pressione bassa può diventare patologica?

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, tutti gli esseri umani al mondo almeno una volta nella vita accusano uno sbalzo di pressione, come un repentino abbassamento di questa. Solo in alcuni casi la pressione bassa può subentrare nella patologia.

Ricordiamo che la pressione viene definita bassa quando si presentano i seguenti parametri di riferimento: sistolica (massima) e diastolica (minima) scendono sotto i 90 e 60 mmHg, in casi ritenuti gravi i valori appena citati possono scendere anche sotto i 50 e 33 mmHg.

In caso di trasformazione della problematica in patologia si possono accusare sintomi come spossatezza, astenia, sonnolenza, vertigini, svenimento e in alcuni casi scarsa lucidità mentale e molto raramente shock. Insieme a questi sintomi in alcuni casi ci si può trovare anche di fronte anche casa in cui si presenti un’ipoglicemia, disidratazione, aumento della saturazione, sudorazione, diarrea e/o vomito.

[caption id="attachment_44201" align="alignnone" width="740"]pressione bassa patologica - Nonsapeviche pressione bassa patologica – Nonsapeviche[/caption]

Si tratta, comunque sia, di sintomi che il medico curante deve attenzionare al fine di capire se si tratti davvero o no della manifestazione patologica della “pressione bassa”.

LEGGI ANCHE: Se il tuo cane zoppica con le zampe posteriori, potrebbe avere questa malattia

LEGGI ANCHE: Dal 27 febbraio le esenzioni Covid non saranno più accettate, ecco come bisogna muoversi

Come prevenire la pressione bassa se patologica?

Nel momento in cui il medico ha fatta la diagnosi basandosi sui sintomi che si sono presentati a seguito della pressione bassa, è possibile mettere in atto alcuni semplici cose per alleviare nell’immediato la sensazione di malessere. Un aiuto, quindi, può essere rappresentato dall’assunzione di frutta dolce come limone, pompelmo, kiwi, ciliegie, ecc… e inserire nella propria alimentazione anche ortaggi e tuberi come lattuga, pomodoro e patate.

[caption id="attachment_44200" align="alignnone" width="740"]pressione bassa patologica - Nonsapeviche pressione bassa patologica – Nonsapeviche[/caption]

Importante è anche l’apporto di vitamina B12 e acido folico, spesso contenuta anche in frutta come arance e mele. In ogni caso, bisogna sempre affidarsi al proprio medico e seguire una sana alimentazione ma, al tempo stesso una cura a base di medicinali nel momento in cui queste si rendano necessarie.