La mela più cara al mondo costa 20 euro: ecco qual è e perché costa così tanto

La mela più cara al mondo costa 20 euro: ecco qual è e perché costa così tanto. Cosa bisogna sapere.

Una mela che costa 20 euro? Ma esiste? E di cosa sarà fatta mai, d’oro? La risposta è: esiste ed è la curiosità che sta infiammando il web. Scopriamo di che tipo di mela si tratta e da dove viene.

mela cara

La mela che costa 20 euro, a frutto, è la più cara del mondo, almeno finora. Non la troverete di certo al supermercato e nemmeno nei mercati all’aperto, neanche in quelli specializzati con prodotti di alta qualità, da coltivazioni rare e biologiche.

Di seguito vi spieghiamo cos’è la mela nera e dove si coltiva. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Qual è la mela più cara al mondo: costa 20 euro

mela cara

La mela nera esiste, non è un fake, si chiama Black Diamond Apple e viene dal Tibet. Si tratta, naturalmente, di una mela molto rara che cresce solo in un’area limitata della regione cinese del Tibet, a oltre 3mila metri di quota.

Questa mela molto particolare ha la buccia nera, mentre la polpa interna è di colore chiaro, tra il bianco e il giallo. La Black Diamond è una mela piccola, succosa e dal sapore dolce. Cresce nella regione tibetana dello Nyingchi, a circa 3100 metri di altitudine. Dunque è coltivata in un’area limitata.

LEGGI ANCHE: Mela, perché fa bene alla salute e alla bellezza

Per la sua particolarità e produzione limitata, non è difficile capire perché può arrivare a costare fino a 20 euro a pezzo. Questa mela è una rarità che viene venduta quasi solo in Cina.

La mela nera Black Diamond viene dalla famiglia delle Hua Niu, Red Delicious Chinese, anche se qui di red non c’è nulla), una varietà di mele già di per sé pregiata e costosa, specialmente fuori dalla Cina.

Il colore nero della buccia della Balck Diamond viene dalle particolari condizioni climatiche in cui viene coltivata. Gli alberi a oltre 3mila metri di altitudine sono piuttosto rari ma in questa regione del Tibet crescono, anche se sono piccoli. Le mele da loro prodotte sono esposte a condizioni estreme: forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, raggi ultravioletti intensi. Questi elementi influiscono sul colore della buccia della mela, che è nero con sfumature violacee.

LEGGI ANCHE: Capodanno Cinese, quando inizia e cosa significa l’anno della Tigre

Insomma, è una specie di mela abbronzata che cresce esposta al sole forte e al vento della regione “tetto del mondo”, all’ombra della catena dell’Himalaya.

mela cara