Bonus di 750 euro per bici, monopattini e bus, ma prima di richiederlo devi fare questo

E’ in arrivo un bonus di 750 euro per bici, monopattini e bus: l’agevolazione è molto conveniente e per richiederla bisognerà solo avviare la procedura. Ecco cosa è previsto e come fare. 

Per il 2022 è previsto l’accesso ad un importantissimo bonus: si potranno ricevere fino a 750 euro per bici, monopattini e bus. Questo contributo importantissimo fa parte delle misure previste per la transizione ecologica: i mezzi in questione, infatti, comportano una riduzione delle emissioni inquinanti rispetto ad una normale auto o a uno scooter.

bonus monopattino bici bus 20220203 - Nonsapeviche.com

Ecco, nel dettaglio, cosa prevede e chi potrà richiederlo per questo 2022: scopriamo insieme tutti i dettagli.

Bonus bici, monopattini e bus: ecco di cosa si tratta nel dettaglio

bonus monopattino bici bus 20220203 - Nonsapeviche.com

Dal 13 aprile al 12 maggio 2022 coloro che decidano di rottamare un veicolo vecchio e di categoria M1 potrà ricevere in cambio una vantaggiosa agevolazione. Essi, infatti, dopo l’acquisto di un veicolo “green” quale, ad esempio monopattino e bici elettrica, potranno fare domanda all’Agenzia delle Entrate.


LEGGI ANCHE: Bonus 2022 quelli che ci sono ancora e quelli non confermati


Nel dettaglio, infatti, si potrà richiedere all’Agenzia un modello da compilare con il quale ottenere un credito d’imposta fino a 750 euro. Lo sconto fiscale, inoltre, riguarderà anche coloro che sono abbonati al servizio pubblico o ai servizi di sharing.

Tale provvedimento è stato firmato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini a fine gennaio.

Come vedersi riconosciuto questo importante bonus

Per fruire del bonus relativo all’acquisto di monopattini, bici e abbonamenti ai mezzi pubblici, è necessario effettuare una comunicazione all’Agenzia delle Entrate. Tale comunicazione dovrà essere effettuata dal 13 aprile 2022 al 13 maggio 2022 e bisognerà inoltrare un modello compilato. 


LEGGI ANCHE: Devi rifare la cucina o il bagno: ecco il bonus previsto per il 2022


Possono essere utilizzati tutti i canali forniti dall’Ente: sia quelli fisici che quelli telematici. Ovviamente, anche in questo caso vi sono delle restrizioni.

Il credito d’imposta ottenuto, infatti, potrà essere utilizzato esclusivamente nella dichiarazione dei redditi e potrà essere fruito non oltre il periodo 2022. Al momento non è nota la percentuale di credito d’imposta prevista: l’Agenzia, tuttavia, ha specificato che esso sarà comunicato non oltre i 10 giorni prima della scadenza. 

nella dichiarazione dei redditi in diminuzione delle imposte dovute e può essere fruito non oltre il periodo d’imposta 2022.