Siete pronte a realizzare il dolce tipico delle feste natalizie? ecco cosa sono gli struffoli e come realizzarli a casa grazie alla ricetta originale!

Gli struffoli sono dolci tipicamente napoletani e vengono definiti quasi patrimonio dell’UNESCO come le sfogliatelle, il babà o la pastiera, a causa della loro bontà. Secondo alcuni cenni storici pare che questo dolce non sia stato inventato dai napoletani ma bensì dai greci.

struffoli

Struffolo deriva dal greco che vuol dire arrotolato, infatti gli struffoli non sono nient’altro che palline arrotolate e fritte nell’olio per poi essere guarnite da abbondanti cucchiai di miele, frutta candita, pinoli, frutta secca e zuccherini colorati.

Col passare degli anni questi dolci sono diventati famosi in tutta Italia, infatti ogni regione li conosce anche se vengono chiamati in maniera differente. Infatti gli struffoli vengono chiamati anche castagnole, cicerchie, pizzi o cicerchiata.

LEGGI ANCHE: Ma quali pandori e torroncini, ecco i dolcetti che dovete regalare a Natale per fare bella figura

Come realizzare a casa la ricetta originale napoletana degli struffoli!

struffoli

Per realizzare degli struffoli friabili e morbidi è possibile aggiungere nell’impasto del lievito per dolci, del limoncello o il liquore di Benevento chiamato Strega. In modo da dargli un gusto e un profumo originale.

Il segreto per avere struffoli come da tradizione è quello di formare palline ne troppo grandi ne troppo piccole e di amalgamare per bene un miele di qualità. In modo che non risultino appiccicosi, altrimenti rischiate di ritrovarvi una massa informe e difficile da dividere.

Ingredienti per 10 persone:

  • 550 grammi di farina 00;
  •  4 uova medie intere;
  • 40 grammi di zucchero semolato;
  • 80 grammi di burro fuso;
  • scorza di limone e d’arancia;
  • 1 pizzico di sale;
  • un cucchiaino di lievito per dolci pane angeli;
  • 3 cucchiaini di liquore al limone, anice, rum o brandy;
  • 400 grami di miele acacia o millefiori;
  • 1 litro di oli si demi per friggere;
  • frutta candita;
  • confettini zuccherati e zucchero a velo.

Procedimento:

  1. Per prima cosa setacciate la farina 00 realizzando una fontana sul piano da lavoro. in un recipiente a parte inserite all’interno le uova, lo zucchero, il sale diluito con un po’ d’acqua e il liquore scelto. Mescolate energicamente con l’ausilio di una forchetta, per poi inserire il composto all’interno della fontana, unendo il buro morbido  fuso e la scorza degli agrumi.
  2. A questo punto non vi resta che mescolare gli ingredienti, si consiglia di mescolare dal centro verso la farina piano piano, in modo da ottenere un panetto liscio, morbido, omogeneo e privo di qualsiasi grumo.
  3. Una volta pronto richiudete il panetto nella pellicola trasparente e disponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti. dividete il panetto in più parti, dopodiché iniziate a realizzare dei filoncini sottili di almeno 1 centimetro ciascuno e infarinate il piano da lavoro in modo che non si attacchino nel momento in cui li taglierete per realizzare e palline.
  4. La dimensione ideale degli struffoli è di 8-10 millimetri. Con l’aiuto di un coltello disponete più filoncini vicini in modo da impiegarci meno tempo possibile. A questo punto con l’aiuto di uno scolapasta eliminate la farina in eccesso dagli struffoli.
  5. Una volta portato a bollore l’olio di semi di girasole a 180 gradi in una padella ampia e capiente. Non vi resta che inserire gli struffoli all’interno muovendoli di tanto in tanto. potrete rimuoverli con l’aiuto di un mestolo bucato nel momento in cui risulteranno dorati.
  6. Disponeteli su un piatto rivestito da abbondante carta assorbente e lasciateli raffreddare per almeno un paio di minuti. Inserite gli struffoli pronti in un recipiente capiente, inserendo il miele scelto, i canditi e qualche cucchiaio del liquore utilizzato per la preparazione.
  7. Non vi resta che amalgamare il tutto con l’aiuto di un mestolo e una volta pronti disponeteli su un piatto pregiato cercando di realizzare una piramide. infine guarniteli con i confettini zuccherati e qualche pezzo di frutta candita.

LEGGI ANCHE: Ma che savoiardi e Pavesini, ecco come fare il tiramisù a Natale anche da regalare

struffoli