Mal di orecchie curarlo senza medicinali: ecco come fare!

Sonia

Salute e Benessere

Il mal di orecchie è un disturbo comune che colpisce sia piccoli che grandi. Questa condizione colpisce un po’ tutti almeno una volta nella vita. Ma non preoccupatevi è possibile curarlo anche senza l’uso dei farmaci!

Il mal di orecchie, in termine scientifico viene chiamato otalgia ed è scaturito da un dolore acuto all’interno delle orecchie. Questo dolore spesso e volentieri viene provocato da disturbi che non derivano dall’apparato uditivo, come l’ingrossamento delle adenoidi, la febbre, disturbi gengivali e altri ancora.

mal di orecchie

Il mal di orecchie può essere dovuto a vari fattori più o meno gravi, ma ovviamente bisogna tenerlo sotto controllo e in caso di dolore intenso contattare immediatamente il proprio medico curante o il pediatra per i più piccoli.

I più comuni sono dovuti a corpi estranei all’interno dell’orecchio come un accumulo eccessivo di cerume, traumi, infiammazioni, nevralgia, ascessi dentali, barotrauma, un timpano perforato, otite oppure disturbi alla vie respiratorie.

LEGGI ANCHE: Otite esterna: cause e rimedi del mal di orecchie in estate

Come curare il mal di orecchie con rimedi naturali e consigli utili!

mal di orecchie

Innanzitutto se dopo 2-3 giorni il dolore non dovesse passare, si consiglia di informare subito il medico di riferimento in modo da capire insieme quali visite e indagini attuare. Esistono svariati rimedi naturali infallibili, tramandati dalle nonne e sono in grado di appianare e alleviare il dolore in men che non si dica.

Il primo passo è quello tenere la zona coperta e non esposta ad agenti atmosferici, evitate di infilare le dita dentro altrimenti peggiorereste solo la situazione. Il primo rimedio è quello dell’olio. Esso dovrà essere scaldato e non dovrà superare la temperatura di 30-35 gradi.

Una volta pronto non vi resterà che bagnare un batuffoli di cotone con l’olio e di posizionarlo all’interno dell’orecchio, facendo attenzione a non infilare il cotone troppo avanti. Si consiglia di ripetere l’operazione più volte al giorno se vi reca giovamento.

In commercio sono vendute delle gocce che potrebbero fare al caso vostro. Un prodotto reperibile in erboristeria e di solito queste gocce sono a base di lavanda, zenzero o chiodi di garofano. Oltre a calmare il dolore, loro svolgeranno una funzione calmante e antibatterica.

Infine evitate l’eccessiva umidità, quando ripulite le orecchie con il cotton-fioc fate attenzione a non infilare il bastoncino fino al timpano. Piuttosto in commercio è possibile acquistare una soluzione salina in grado di eliminare il cerume in eccesso senza l’utilizzo di questi pericolosi strumenti.

LEGGI ANCHE: Il motivo per cui è sbagliato rimuovere il cerume dalle orecchie: lo studio

mal di orecchie

Gestione cookie