Ecco perché non dovreste mai buttare il rotolo della carta igienica!

Sonia

Fai Da Te

Perché gettare via il rotolo di carta igienica quando è possibile creare qualcosa di bello ed originale? Ecco cosa potete fare!

Da che mondo è mondo, la carta igienica è utilizzata da chiunque e al mese ogni famiglia consuma decine di rotoli di carta, se non di più. Finalmente potrete dare un senso a questi rotoli, che vengono ogni qual volta buttati via senza un nessuno scopo strategico.

rotolo di carta igienica

Infatti la carta igienica viene utilizzata non solo per motivi igienici, ma anche per ripulire lo sporco, per lucidare i vetri e non solo. È possibile realizzare svariati lavoretti in casa, usando fantasia, ingegno e creatività.

Magari facendovi aiutare anche dai più piccoli, così da invogliarli e far capire loro che ogni oggetto riciclabile può diventare qualcosa di utile. Inoltre potrete munirvi di rotoli dalle forme più disparate, così da poter realizzare dei fantastici progetti!

LEGGI ANCHE: La carta da forno: come utilizzare al meglio questo strumento da cucina!

5 modi per riutilizzare il rotolo di carta igienica!

rotolo di carta igienica

Sta per arrivare il natale e con lui le mille decorazioni da sistemare in casa. Finalmente potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia riciclando i vari rotoli. Evitando così ulteriore spreco, ma soprattutto il vostro portafoglio vi ringrazierà!

I rotoli di carta igienica possono essere impiegati davvero per realizzare mille cose come dei copri posate. Non vi resterà che colorarli a vostro piacimento e una volta appiattiti potrete infilarci dentro le posate, scrivendoci magari il nome se aspettate ospiti a cena.

Si alle decorazione natalizie, realizzando delle stelline di natale, delle sagome di babbo natale in miniatura o le renne. Insomma tutto quello che gradite, da appendere magari in giro per casa o attaccarli all’albero o alla ghirlanda.

Avete dei fili scoperti? Niente paura, vi basterà tagliare una strisciolina dal rotolo, per poi attorcigliarla intorno al cavo, così che nessuno rischierà di farsi del male o rimanere fulminati. Validi anche per realizzare un piccolo orto in miniatura, specialmente per chi non possiede abbastanza spazio.

Non vi resterà che realizzare una base con i vari rotoli, inserire al loro interno il composto desiderato, aggiungendo i semi che più preferite. Con il tempo la carta si decomporrà, permettendo alla pianta di crescere liberamente. A quel punto non vi resterà che depositare l’intera pianta con annessa carta, in vasi più grandi, così da poter dare i frutti tanto attesi.

LEGGI ANCHE: Carta stagnola: gli usi alternativi in casa e non solo

rotolo di carta igienica

Gestione cookie