Smalto, gel e semipermanente: sicure di conoscere tutte le differenze?

Sonia

Moda

Siete dall’estetista e volete farvi una manicure, ma non riuscite a capire bene quale sia la differenza tra smalto normale, semipermanente e gel? Finalmente non potrete più sbagliare!

Iniziamo col dire che lo smalto è un prodotto cosmetico che serve a colorare le unghie, in modo da nascondere i vari difetti o semplicemente per indurirle e proteggerle maggiormente da i vari cambiamenti climatici, da fonti di calore e dal contatto assiduo con l’acqua.

smalto

Con gli anni c’è stato il boom della cosmetica infatti in commercio ora come ora esistono moltissimi prodotti adatti ad ogni esigenza, per ogni problematica, ma soprattutto esiste una vasta gamma di colori e decorazioni di ogni genere.

L’uso dello smalto proviene dall’antichità, infatti moltissime civiltà avevano l’usanza di utilizzare questi prodotto cosmetico che all’epoca era ricavato da prodotti naturali come l’henne. Le prime civiltà che iniziarono ad utilizzare lo smalto furono gli egizi, i cinesi e via dicendo.

LEGGI ANCHE: Smalto a lunga durata ecco i trucchi infallibili

Differenza fra smalto, semipermanente e gel! Sono diversi tra loro o sono la stessa cosa?

smalto

  • Semipermanente: questo prodotto viene definito foto-indurente, è un prodotto che di primo impatto assomiglia a uno smalto normale, con la differenza che questa tipologia ha bisogno di una lampada a led specifica. Resiste sull’unghia per due settimane ed è adatto per chi non ama il gel e non vuole utilizzare un comune smalto. Il processo è molto rapido e per completare entrambe le mani ci si impiega un massimo di 20-30 minuti. Sia facile la stesura che la rimozione, in commercio esistono degli smalti trasparenti che applicati sul semipermanente vanno a rimuovere il prodotto. Vi basterà utilizzare un bastoncino di legno d’arancio per raschiare il prodotto in rilievo e il gioco è fatto. Non avrete per nulla le unghie rovinate, mentre se volete affidarvi a un estetista, il prezzo varia dai 15 ai 25 euro.
  • Gel: questo prodotto invece serve per chi vuole allungare, correggere o modificare la forma delle proprie unghie. Anche in questo caso c’è bisogno dell’ausilio della lampada Uv e in commercio esistono dei kit per la ricostruzione adatto ad ogni esigenza. A differenza del semipermanente, il gel richiede più passate e più cura. Per far si che non si vada a rialzare il prodotto dopo poco tempo e rischiare di aver perso solo soldi e tempo. La rimozione è complessa, il gel richiede l’utilizzo della fresa e di varie lamette. È possibile sbizzarrirsi come si vuole, ma il costo ovviamente sarà superiore rispetto al precedente. Un’estetista qualificata vi andrà a chiedere dai 30 ai 60 euro per un lavoro fatto a mestiere. Il tempo di applicazione varia dall’1 alle 2 ore abbondanti se si vogliono dei disegni o delle mani molto più elaborate.
  • Smalto: lo smalto normale invece è un semplice prodotto colorato che va a coprire e colorare l’unghia per un tempo molto breve. Infatti dura un massimo di una settimana se non meno. Viene utilizzato di solito per una serata, ma purtroppo non ha una durata ottimale come il semipermanente o addirittura del gel.

LEGGI ANCHE: Togliere lo smalto gel e semipermamente dalle unghie da sole a casa

smalto

Gestione cookie