Come molti saprete l’apparato digerente è un sistema molto sensibile e complesso, quindi bisogna fare molta attenzione. Ecco come eliminare la diarrea grazie a questa guida!

Per diarrea o dissenteria si intende un disturbo legato all’alterazione della flora intestinale. Infatti nell’apparato digerente e nello specifico nell’intestino, esso è abitato da colonie di microorganismi che interagiscono e sono in equilibrio tra di loro.

diarrea

I motivi di questo disturbo possono essere molteplici come i disordini alimentari, lo stile di vita condotto, la presenza di qualche virus o parassita, un’influenza intestinale, disturbi psicologici dovuti a forte stress e ansia e molto altro ancora.

Di solito questa condizione dura in media dai 2-3 giorni ed è una condizione molto comune che può colpire sia adulti, che anziani che bambini. Inoltre la diarrea si manifesta sotto forma di emissione di feci liquide o semi liquide e scariche frequenti.

LEGGI ANCHE: Diarrea e nausea: cosa mangiare per evitare peggioramenti

Consigli e rimedi utili per combattere la diarrea!

diarrea

Se questo disturbo si protrae nei giorni se non settimane, si consiglia di consultare il proprio medico curante in modo da avere un’anamnesi e il quadro clinico. L’ideale innanzitutto e svolgere un’analisi delle feci, un emocromo completo e se necessario anche un’endoscopia.

Dopodiché bisogna svolgere una dieta mirata alle proprie esigenze evitando determinati cibi e alcune cattive abitudini attuate fino al momento del problema come l’assunzione eccessiva di caffeina, alcolici o l’uso delle sigarette visto che potrebbero incidere maggiormente questo disturbo.

I cibi che di solito si possono mangiare di solito sono cibi astringenti come il limone, la carne e il pesce magro visto che sono ricchi di fibre, formaggi stagionati e non grassi, cibo bollito o al vapore e frutta e verdura di stagione.

Si sconsiglia il cibo fritto, bevande zuccherate o gassate, dolci, insaccati, cibi lassativi o molto grassi. È possibile affidarsi anche a svariati rimedi naturali e non solo come l’anice, il rabarbaro o l’alchemilla, piante utili per alleviare i dolori e le scariche frequenti.

Si consiglia di utilizzare queste erbe essiccate in acqua bollente in modo da avere un infuso o un decotto benefico. Inoltre in farmacia è possibile acquistare fermenti lattici, probiotici, antibiotici sempre sotto consulto medico o il carbone vegetale per ridurre il gas.
Infine si consiglia dopo essere andati in bagno di lavare accuratamente le mani con acqua calda e un sapone battericida. In modo da sanificarle il più possibile. Da non dimenticare il water e tutti gli oggetti che andrete a toccare nel bagno. Evitate anche di condividere posate, bicchieri e piatti con i vari familiari e di assumere molta acqua a temperatura ambiente.
LEGGI ANCHE: Diarrea: come trattarla per evitare peggioramenti
diarrea