La salute passa anche da quello che mangiamo. E la frutta stagionale di novembre ci aiuta a prevenire numerosi malanni del periodo, grazie alle loro proprietà benefiche naturali. Ecco quali sono i frutti che non devono mancare sulla tavola. 

[caption id="attachment_31618" align="alignnone" width="1280"]frutta autunnale Frutta di stagione[/caption]

Consumare quotidianamente frutta e verdura comporta dei benefici non indifferenti per l’organismo, aiutando a migliorare le difese immunitarie e agevolando il lavoro interno del nostro corpo. La frutta stagionale permette di prevenire le tipiche malattie di questo periodo, come l’influenza e il raffreddore.

Non solo, mangiare prodotti della stagione è totalmente sostenibile, poiché procura un beneficio all’ambiente attorno, grazie alla riduzione dei trasporti, dell’utilizzo di energia e di sostanze chimiche, e quindi anche alle nostre tasche.

Ma quali sono le proprietà della frutta di novembre e quali sono i prodotti che non dovrebbero mancare sulle nostre tavole in questa stagione?

LEGGI ANCHE >>> Quante sono le quantità di frutta da assumere per vivere meglio!

Frutta di novembre: quale mangiare

Tra i prodotti stagionali più importanti per la nostra salute, troviamo sicuramente le arance. Queste, assieme a clementine e mandarini, costituiscono una fonte importante di vitamina C che ha proprietà antiossidanti e aiuta a rinforzare le difese immunitarie. un altro agrume ricco di questa vitamina è il bergamotto, che sotto forma di infuso aiuta la normale regolarità intestinale. Il cedro, a sua volta ricco di vitamina C, rafforza anch’esso le difese immunitarie per affrontare i malanni stagionali. Non da meno è il limone, che si consiglia di consumare a crudo.

LEGGI ANCHE >>> Mandarini perchè mangiarli, 4 buoni motivi che ancora non conoscete

[caption id="attachment_31857" align="alignnone" width="740"]frutta di novembre Frutta[/caption]

Le castagne sono un frutto tipico di novembre molto apprezzato per la bontà. Oltre a questa dote, sono anche ricche di glucidi complessi e a basso indice glicemico, fonte di ferro e potassio.

I kiwi sono rinomati per il loro elevato contenuto di vitamina C: 2 di questo frutto bastano per coprire il fabbisogno quotidiano di vitamina. La mela è famosa perché ricca di fibre e altre sostanze nutritive importanti, contenute specialmente nella buccia: fate attenzione a scegliere solo quelle di derivazione biologica, in cui sono assenti pesticidi e sostanze chimiche.

Il melograno è un altro frutto decisamente fondamentale in questa stagione ed è ricchissimo di antiossidanti, ne contiene più del tè verde e del vino rosso. Il caco è noto per il contenuto di fibre e carotenoidi, con proprietà antiossidanti. Infine, la pera autunnale Kaiser, Conference e Abate sono ricche di proprietà antiossidanti nella buccia.