Il tumore alla prostata è una della malattie più diffuse negli uomini: ecco come iniziare la prevenzione partendo da tavola. Scopriamo i consigli degli esperti. 

Novembre 2021 prevenzione tumori maschili, ecco cosa fare gratuitamente

Tra tutte le patologie che possono interessare esclusivamente gli individui di sesso maschile, il tumore alla prostata è di certo quello più diffuso. Al giorno d’oggi le cure possono promettere grandi risultati per quanto riguarda la guarigione, ma ancora di più può fare la prevenzione.

Secondo un recente studio la prevenzione del tumore alla prostata può cominciare anche a tavola, dall’alimentazione. Ecco qual è il parere degli esperti in merito.

Tumore alla prostata: secondo uno studio la prevenzione comincia mangiando

prevenzione prostata

Secondo un recente studio, il tumore alla prostata si starebbe diffondendo sempre di più tra gli uomini del nostro territorio. Per questo motivo è bene prevenire il più possibile la sua insorgenza: un esempio è, senza dubbio, la periodicità dei controlli medici.


LEGGI ANCHE: Prostata quali sono i campanelli di allarme


Secondo tale studio, inoltre, ci sarebbe una serie di composti chimici chiamati Pfas in grado di “riprogrammare” il nostro organismo: tali sostanze agirebbero proprio sulle cellule della prostata, sia maligne che benigne.

I ricercatori hanno osservato che il loro effetto porta tali cellule ad uno stadio di maggiore efficienza.

Una dieta per prevenire

Secondo i ricercatori, a monte di questa scoperta si potrebbe pensare che una dieta ricca di grassi favorirebbe la crescita delle cellule tumorali già accelerata dall’esposizione ai Pfas. Dunque, la prevenzione dell’insorgenza di tali tumori comincia soprattutto da tavola.


LEGGI ANCHE: Prostata la ghiandola che va tenuta sotto controllo, iniziando dall’alimentazione. Ecco dove si inizia


Una dieta più sana ed equilibrata, infatti, permette ai Pfas di non arrecare ulteriori danni al nostro organismo cercando di “contenere” quello che è il danno cellulare innescato.

Sarà necessario, ovviamente, dedicarsi anche ad altre attività preventive come, ad esempio, gli screening: solo così, in caso avverso, si riuscirà ad agire per tempo.

prevenzione prostata