Ecco quali sono i campanelli di allarme da tenere sotto controllo per capire se abbiamo problemi alla prostata. 

La prostata è ghiandola esocrina che fa parte dell’apparato genitale maschile. La principale funzione della prostata consiste nel contribuire a produrre lo sperma, in quanto secerne una parte del liquido seminale rilasciato durante l’eiaculazione.prostata salute

Si tratta di un organo molto importante, ma anche molto delicato che può essere soggetto a diverse malattie come le infezioni prostatiche, l’ipertrofia prostatica benigna ed i tumori della prostata.

Prostata: ecco a cosa dobbiamo fare attenzione

Controlli medici per uomini

A causa della posizione anatomica e delle funzioni in cui è coinvolta, la prostata influenza la minzione, l’erezione e l’eiaculazione. L’alterazione di questi processi fisiologici fanno scattare il sospetto di malattie a carico della ghiandola.


LEGGI ANCHE: La neoplasia più frequente negli uomini, ecco come mantenersi in salute!


Ecco a cosa dobbiamo prestare attenzione.

Nel caso ci sia il sospetto di una prostatite, un’infiammazione che comporta disturbi sia durante la minzione e sia nella vita sessuale, avremo questi sintomi che dovremmo tenere sotto controllo:

  • minzione frequente, anche più di 8 volte al giorno;
  • dolore durante e dopo la minzione;
  • sintomi simili all’influenza come: febbre, nausea e vomito;
  • perdita di secrezioni mucose;
  • presenza di sangue nello sperma.

Nel caso in cui si soffri di iperplasia prostatica benigna i campanelli di allarme sono:

  • urgenza ed aumento della frequenza dello stimolo diurno e notturno alla minzione;
  • bruciore durante e dopo la minzione percepito a livello del pene;
  • debolezza del getto urinario;
  • non si riesce a svuotare facilmente la vescica.

LEGGI ANCHE: Caduta dei capelli: cosa sapere su alopecia e su come intervenire


Il caso più grave è quello del carcinoma alla prostata che purtroppo non è una patologia prevedibile, ma dipende da vari fattori come la genetica e lo stile di vita. E’ importante fare sempre tanta prevenzione soprattutto dopo aver superato i 50 anni. Quindi è consigliato effettuare un controllo all’anno da un urologo e anche avere una vita sana ed equilibrata:

  • non fumare;
  • fare una costante attività fisica;
  • evitare gli alimenti irritanti per la prostata come caffè, alcolici e super alcolici, spezie, pepe, peperoncino;
  • aumentare il consumo di frutta e di verdura;
  • idratarsi correttamente.

Controlli medici per uomini