Il superbonus edilizio è una grande opportunità per chi deve svolgere dei lavori strutturali: ma cosa succede se vengono scoperti degli illeciti? 

Superbonus-illeciti

Il Superbonus 110% è una grande novità per chi deve svolgere dei lavori di tipo edilizio: lo sconto in fattura e il credito d’imposta, infatti, sono davvero convenienti per i cittadini che ne vogliono approfittare.

Tuttavia, negli ultimi tempi i controlli sui detentori di questa agevolazione si sono fatti sempre più severi e stringenti: scopriamo cosa accade se vengono scoperti degli illeciti. State attenti, c’è davvero da temere!

Superbonus edilizio: attenti agli illeciti

Superbonus illeciti

Gli illeciti possono riguardare coloro che richiedono il superbonus edilizio senza averne diritto o che non seguono le corrette procedure di applicazione possono avere diverse gravità.


LEGGI ANCHE: Bonus del 110% o superbonus: si può chiedere anche con abusi edilizi


Qualora vi fosse una semplice inosservanza degli adempimenti, il superamento delle soglie o l’assenza parziale dei requisiti, l’Agenzia delle Entrate provvederà a recuperare quanto gli spetta. Verranno recuperati, infatti, l’importo corrispondente alla detrazione non spettante, le sanzioni del 30% e gli interessi.

Nel caso in cui illeciti fossero più gravi, la responsabilità del detentore può diventare anche penale: ecco cosa accade in quel caso.

Cosa accade in caso di responsabilità penale

In caso di illeciti veramente gravi la responsabilità che ricade sul detentore del bonus può essere anche penale. Tre sono i casi più gravi per i quali bisogna prestare molta attenzione.


LEGGI ANCHE: Bonus casa 2022: ecco cosa accade a sconto in fattura e cessione del credito


  • I lavori non vengono svolti: questo illecito riguarda coloro che dopo aver richiesto il superbonus edilizio non svolgono i lavori o li svolgono in modo non conforme a quanto dichiarato.
  • Sovrafattura dei lavori: è questo il caso in cui il lavoro svolto viene sovrastimato in fattura per fruire di un maggiore credito d’imposta.
  • Lavori svolti da soggetti diversi: qualora i lavori vengano fatturati da un’impresa diversa rispetto a quella che ha eseguito i lavori.

Secondo la legge, le imprese che hanno emesso le false fatture commettono un reato che trasgredisce l’art.8 del Dlgs 74/2000. In base a tale disposizione, i trasgressori vengono puniti la reclusione da quattro a otto anni.

Superbonus illeciti