Camminare dona molteplici benefici non solo per il corpo ma anche per la mente. Ma ciò non basta: ecco cosa fare per rimanere in forma!

Camminare non serve solo a perdere peso e i chili in eccesso ma anche per tonificare i vari muscoli del corpo. Molti sottovalutano l’efficacia dell’attività fisica, ma forse non si conoscono i vari benefici che possono donare agli organi e ai vari apparati.

camminare

Infatti camminare, conseguire un regime alimentare equilibrato e uno stile di vita sano aiuta il cuore ad aumentare il battito cardiaco, la capacità del cuore ad acquisire il giusto quantitativo di ossigeno così da distribuirlo nei vari organi.

Inoltre l’apparato respiratorio a sua volta dona benefici come quello di rafforzare la gabbia toracica, diminuire la frequenza respiratoria, risveglia la tiroide, aumenta le difese immunitarie e diminuisce il rischio di varie malattie, patologie cardiache o il diabete.

LEGGI ANCHE: Scoperta la dieta per vivere più a lungo: ecco in cosa consiste!

Camminare: come aumentare i benefici e consigli utili per rimanere in forma!

camminare

Innanzitutto per ottenere benefici il corpo e la menta hanno bisogno di camminare solo 30 minuti al giorno, magari alternando una camminata veloce a qualche minuto di corsa leggera senza sovraccaricarsi o sforzarsi.

Altrimenti potreste rischiare di affaticare il corpo e rischiare qualche strappo muscolare per nulla piacevoli. Inoltre la camminata è utile per il buon umore visto che il corpo sviluppa quantità superiori si serotonina, melatonina e di testosterone. Utili per eliminare i vari stati di ansia e depressione.

Inoltre camminare aiuta il cervello ad essere più creativo, stimolato e aiuta a ridurre gli stati di nervosismo dopo una cattiva discussione. Secondo uno studio condotto da un’organizzazione molto importante, pare che l’ideale sia quello di compiere 10 mila passi al giorno che rappresentano all’incirca 8 kilometri.

Per ottenere maggiori benefici, sia quello di muovere anche le altre parti del corpo, magari munendovi di qualche peso per le braccia oscillandole. Dopo la solita camminata quotidiana, si consiglia di fare qualche esercizio cardio, come gli affondi o le trazioni e di aumentare la velocità così da ottenere maggiori benefici.

Oltre all’esercizio fisico si consigliano determinati cibi, integratori e rimedi naturali, così da permettere al metabolismo lento di svolgere il suo dovere nella maniera corretta. Si all’aumento di proteine che contengono grandi livelli di aminoacidi come la carne, il pesce, le uova e i legumi.

Da non dimenticare le varie proteine vegetali e di diminuire il consumo di carboidrati. Ma di sostituirli con varie spezie, semi di ogni tipo, oli vegetali e frutta secca. È possibile utilizzare degli integratori alimentari o erbe utili per perdere peso come il ginseng, alghe usate per scopi puramente omeopatici. Infatti l’omeopatia aiuta la digestione, la sensazione di gonfiore, spossatezza o ad accelerare il metabolismo.

LEGGI ANCHE: La ricerca ha stabilito che la camminata non fa dimagrire come questa nuova attività

camminare