A tutti è capitato nella vita ma in pochi si chiedono come mai questo accada. Ecco il motivo per cui arrossisci!

Ti è mai capitato di ricevere un bel complimento o di ritrovarti in una situazione imbarazzante e ti capita di arrossire? Questo fenomeno all’apparenza inutile per la sopravvivenza è in realtà molto utile.

arrossisci

Il rossore che appare sulle guance ha una funzione particolare, qualcosa che ci portiamo dietro da molto tempo, poiché frutto di millenni di evoluzione umana. Ma a cosa serve esattamente arrossire?

Questa è una domanda a cui solo la scienza può rispondere, ed infatti alcuni ricercatori, dopo molti test e teorie, sono riusciti a venirne a capo. Ecco quindi cosa hanno scoperto.

LEGGI ANCHE: Sesso e adolescenza: come parlarne senza paure timori e imbarazzo!

Perché arrossisci? Semplice, grazie all’evoluzione!

arrossisci

Arrossire è un termine utilizzato per indicare il classico rossore che si localizza sulle guance in determinate situazioni, come quando si è in imbarazzo o ci si sente a disagio. Questo succede poiché l’adrenalina allarga i vasi sanguigni facendo sì che la quantità di sangue sulle guance aumenti, generando rossore.

Ci sono molti tratti degli umani e degli animali che non si comprendono appieno finché non ci si spinge oltre al semplice istinto. Infatti è comune pensare, che artigli, zanne o altri tratti genetici siano solo frutto di un adattamento per sopravvivere e cacciare. In realtà però, l’evoluzione non funziona proprio così. Infatti molti tratti non nascono solo per sopravvivere ai predatori, ma anche per socializzare o per cercare di conquistare un proprio simile.

Ad esempio secondo Darwin, l’arrossimento delle guance è un evento difensivo, utilizzato per dimostrare una sensazione di disagio verso i propri simili o i predatori, come per dire: non mi sento tranquillo e potrei reagire.

Un’altra teoria invece descrive questo evento come un modo che il corpo utilizza per chiedere perdono dopo aver compiuto un’azione sbagliata, per cui arrossire diventa un linguaggio non verbale.

Però un noto economista ha una propria teoria su quello che succede quando si arrossisce. Robert Frank sostiene che una persona che arrossisce in situazioni in cui prova forti emozioni possa essere sicuramente un ottimo amico, compagno e socio in affari. Questo perché è convinto che se arrossisci, sei una persona leale ed emotiva, poiché se fossi cinico e freddo non proveresti mai questo genere di sensazioni.

LEGGI ANCHE: Test della felicità, analizzati e vedi se sei veramente felice

arrossisci