Buonissime le castagne, ecco come poter mangiarle tutto l’anno e non solo nei mesi autunnali. Dei trucchetti molto semplici da conoscere.

Le castagne sono dei frutti deliziosi, ma si possono consumare solo per pochi mesi all’anno, un paio. Possiamo però allungare il loro tempo di conservazione arrivando anche ad un anno. In questo modo potremmo gustarle quando più avremo voglia.

Conservare le castagne

Ci sono diversi metodi per conservare le castagne; in ogni caso puliamole per bene dai residui di terra, scegliamo le migliori in commercio per evitare brutte sorprese quando le andremo a mangiare.

Castagne mangiarle tutto l’anno: ecco come fare

Conservare le castagne

Come detto ci sono varie tecniche che possiamo mettere in atto per conservare le castagne. Oltre alla classica confettura o crema di castagne, molto simile alla crema spalmabile di nocciole possiamo provare a congelarle crude, in frigorifero crude o cotte o essiccarle. Vediamo nel dettaglio come fare.


LEGGI ANCHE: Castagne: il trucco per sbucciarle in pochissimo tempo


Se abbiamo deciso di congelarle crude allora dobbiamo costatare che le castagne siano buone ed intatte. Per fare questo lasciamole in ammollo per diversi giorni cambiando l’acqua ogni giorno. Ogni colta scartiamo quelle che vengono a galla perché non sono buone. Quelle sul fondo le asciughiamo e dopo averle incise con un coltellino le mettiamo in un contenitore per alimenti le poniamo in freezer. Un metodo molto semplice che ci permetterà di consumarle anche a distanza di 12 mesi.

Possiamo anche conservarle in frigorifero, sempre crude e dopo aver scartato quelle non buone, ma in questo caso le dovremmo consumare entro 2 mesi. Se invece le abbiamo cotte, sia lessate e sia al forno/padella, ma non riusciamo a consumarle subito le possiamo mettere in frigorifero e consumarle entro 1 mese; in freezer entro 6 mesi. Se sono state cotte al forno o in padella sbucciamole e poi poniamole in frigorifero.


LEGGI ANCHE: Non si butta niente delle castagne neanche le bucce ecco a cosa servono


Un altro metodo è quello di essiccarle o in forno o utilizzando l’elettrodomestico per questo tipo di cottura. In generale dopo averle lessate le si sbucciano e le si fanno asciugare completamente. Tagliamole a metà, in questo modo ridurremo notevolmente i tempi di essicazione, e poi in forno per non meno di 2 ore a 180°C girandole di tanto in tanto. Se usiamo l’essiccatore ci vorranno più o meno dalle 5-6 ore a 60°C.

Conservare le castagne