Ecco perchè non dovremmo buttare mai le bucce delle castagne. Degli usi che di sicuro non conoscevate. 

Tra i frutti autunnali più desiderati ed attesi ci sono di sicuro le castagne. Durante i mesi di ottobre e novembre non mancano mai sulle tavole degli italiani.

Frutta autunnale

Possono essere bollite o cotte al forno o usate come ingredienti in molte preparazioni sia dolci e sia salate. Siamo soliti mangiare il frutto carno e buttare la buccia. Niente di più sbagliato. La possiamo tranquillamente riutilizzare; vediamo come.

Castagne: le bucce usiamole così

Frutta autunnale

Le  bucce delle castagne possono essere utilizzare in vari modi. Eccone alcuni molto utili per renderci cura del nostro giardino e delle nostre piante:

  • Concime per le piante: possiamo ridurle a piccoli pezzettini e metterle sul terriccio intorno alle piante. In questo modo la pianta riceverà azoto e magnesio. Possiamo anche bruciarle nel camino e raccogliere la cenere da usare come fertilizzante nel terreno.

LEGGI ANCHE: Castagne come raccoglierle, quando e quante se ne possono prendere!


  • Usarle come substrato: mettiamo le bucce sul fondo del vaso della nostra pianta. Aggiungiamo il terriccio e poi la piante. Le bucce permetteranno un miglior drenaggio dell’acqua che non ristagnerà, provocando problemi alla pianta.
  • Limacce: sono chiamate anche lumache rosse o lumaconi ed agiscono soprattutto nel buio e amano l’umidità. Possiamo mettere le bucce delle castagne intorno alla pianta e questi animaletti striscianti si allontaneranno per non rimane feriti.

LEGGI ANCHE: Castagne perché vanno mangiate oltre al fatto che sono buonissime, quello che non sapete!


Utili non solo per il giardino

Per le più audaci possiamo provare a tingere o meglio a ravvivare i riflessi castani con le bucce delle nostre amate castagne. Per fare questo dobbiamo bollire le castagne in abbondante acqua fredda ed una volta che il frutto è cotto si conserva l’acqua di cottura. Filtriamo il tutto e poi applichiamolo sui capelli umidi dopo l’ultimo lavaggio. Risciacquiamo ed asciughiamo i capelli. Avremo una chioma con i colori dell’autunno; da provare.

Possiamo anche avere lo stesso effetto con le castagne cotte in forno; in questo caso dovremmo fare un decotto con 10 bucce e 1.5 l di acqua. Facciamo cuocere per 30 minuti e poi setacciamo e procediamo come per l’acqua delle castagne bollite.

Frutta autunnale