I famigliari e i titolari della Legge 104 potranno ricevere alcuni assegni come rimborso di determinate spese: ecco quali e come fare.

104 famigliari

Quando in famiglia si ha una persona con un handicap o una disabilità che necessita di un aiuto costante da parte di un caregiver o di un familiare, lo Stato mette a disposizione la Legge 104.  Tale legge tutela la persona che necessita di assistenza sia dal punto di vista sanitario che da quello economico-assistenziale.

I benefici di tale Legge, indubbiamente, ricadono anche sul caregiver attraverso la possibilità di permessi lavorativi o di altre agevolazioni sempre in ambito lavoro. Sempre per agevolare questi famigliari dei detentori di Legge 104 che erogano assistenza, l’INPS ha predisposto degli assegni: ecco come riceverli.

Legge 104: come ricevere gli assegni per i famigliari

104 famigliari

Non è semplice per un caregiver erogare assistenza ad un famigliare detentore di Legge 104: a volte si tratta di sforzi fisici, mentali ed economici eccessivi. Per questo motivo, fino al 31 Gennaio 2022 sarà possibile richiedere dei particolari assegni che l’INPS predispone. 


LEGGI ANCHE: Legge 104, rivoluzione Draghi: ecco cosa è cambiato


Si tratta questo, di un contributo economico mirato al rimborso delle spese sostenute per l’assunzione di un l’assistente domiciliare del disabile con regolare contratto di lavoro domestico. Scopriamo insieme come fare domanda: fate presto, prima che scada!

I requisiti per richiedere il contributo

La richiesta di tale assegno (che può arrivare anche a oltre 1000 euro!) finalizzato al rimborso deve, però, soddisfare determinati requisiti minimi. Tali requisiti, infatti, si basano sul reddito ISEE, sulla gravità della disabilità e sull’età del titolare.


LEGGI ANCHE: 104 e invalidità, cosa prevede la legge, come ottenerla e quali sono i requisiti


Ad esempio, dei possibili beneficiari potrebbero essere i dipendenti del pubblico impiego o della gestione magistrale, così come i pensionati iscritti alla gestione dipendenti pubblici. 

La domanda potrà essere presentata dal disabile stesso, ma anche dai familiari di 1° grado, dai tutori legali o dagli amministratori di sostegno. Inoltre, in base a quanto dichiarato dall’INPS, l’HCP sarà valido fino al 30 Giugno 2022, ma potrà essere richiesto solo fino al 31 Gennaio 2022.

104 famigliari