Una rivoluzione è in arrivo per coloro che beneficiano della Legge 104: ecco cosa è cambiato e quali sono le novità.

Legge 104

La Legge 104 è importantissima per la disciplina sulle agevolazioni e la tutela dei soggetti affetti da disabilità. Essa è stata introdotta nel 1991 e quest’anno è stata riformata: numerosissime novità, infatti, sono state introdotte per coloro che ne beneficiano.

Ecco le novità introdotte per aiutare le persone affette da disabilità a superare i momenti più difficili legati alla pandemia e all’emergenza sanitaria.

Legge 104, la rivoluzione introdotta nel 2021

Legge 104

Tra le novità introdotte nel 2021 in merito alla Legge 104, vi è un aumento dei giorni di permesso che si possono richiedere. A beneficiarne potranno essere coloro che sono affetti da disabilità o i loro caregiver, ossia i familiari o le persone che se ne prendono cura.


LEGGI ANCHE: 104 e invalidità, cosa prevede la legge, come ottenerla e quali sono i requisiti


Un numero maggiore di ore di permesso lavorativo è stato messo a disposizione anche dei genitori di bambini con disabilità: entrambi i genitori potranno utilizzarli, purchè tali permessi non siano negli stessi giorni.

Per quanto riguarda, invece, le novità INPS, a partire da questo anno sono disponibili per i disabili e i caregiver mascherine e tamponi gratis. Inoltre, queste categorie possono essere anche esentate dall’obbligo del Greenpass.

L’articolo 3

Nel 2021, infine, è stato introdotto l’art. 3 di questa indispensabile legge. Esso prevede una nuova regolamentazione per il riconoscimento dell’handicap. 


LEGGI ANCHE: Bonus facciate 2022: prorogato ma a condizioni diverse, cosa sapere


La rivoluzione fondamentale sta nel verbale di riconoscimento di handicap e, in particolare, nel riconoscimento o meno della condizione di gravità nel soggetto con handicap. 

Si tratta di una novità introdotta già all’inizio di questo anno e che porta con sè il rischio di dover restituire il beneficio accordato nel caso in cui, successivamente, non venga più riconosciuta o venga revocata la condizione di gravità. 

Legge 104