Ecco quale è il libro italiano più tradotto al Mondo e che di sicuro almeno una volta nella vostra vita lo avrete letto.Pinocchio di Collodi

E’ stata stilata una classifica mondiale nella quale sono stati riportati i libri, per ogni Paese, che sono stati tradotti con più versione nelle altre lingue.

Il libro italiano che è stato scelto per il nostro Paese è uno dei più conosciuti e di sicuro almeno una volta lo avrete letto. Non si tratta di Dante o di altri poeti del nostro Pese, ma di uno scrittore altrettanto conosciuto ed amato, soprattutto dai bambini.

Libro italiano più tradotto nel Mondo: ecco quale è

Pinocchio di Collodi

Il libro che ha il testo con più versioni in altre lingue è “Pinocchio” di Carlo Collodi. Le avventure del burattino di legno che da monello diventa un bravo bambino aiutato dal grillo parlante e dalla fata Turchina ha superato anche Dante e scrittori più contemporanei.

E’ stato tradotto in 300 lingue dall’inglese, allo svedese, al ceco, all’arabo-egiziano, al vietnamita, al cinese, al maltese e così via.


LEGGI ANCHE: Come recuperare un libro danneggiato dall’acqua: i rimedi più efficaci


Primo in Italia e secondo al Mondo dopo un altro libro di narrativa per bambini “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry che è stato tradotto in 382 lingue diverse.

Il libro più tradotto della Francia e il libro più tradotto dell’Italia lasciano largamente indietro il terzo sul podio. Posto dell’’Inghilterra  con “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll.

In comune hanno proprio il fatto di essere libri destinati ai bambini. Ciò conferma come la letteratura infantile domini le prime posizioni della classifica, specie in Europa. Infatti al quarto posto troviamo le famose “Favole” del danese Hans Christian Andersen, con 160 lingue. In ottava posizione “Le avventure di Tintin” di Georges Prosper Remy, con 93 del Belgio.


LEGGI ANCHE: I volti dei personaggi Disney non sono casuali, ognuno ha la sua storia


Nella classifica sono stati esclusi libri religiosi come la Bibbia, ma a sorpresa è stato inserito, per rappresentare gli Stati Uniti d’America, “La via della felicità”: famigerato manuale di autoaiuto del fondatore di Scientology Ron Hubbard, con 112 lingue.

Oltre a Dante anche che molto probabilmente all’estero viene più citato che letto, anche probabilmente Shakespeare non è finito nella selezione inglese. L’unico classico tra testi più tradotti è per la Spagna il “Don Chisciotte” di Cervantes, con 140 traduzioni.

Pinocchio di Collodi