Un’ordinanza comunale emanata dal sindaco di un comune italiano con la quale si è stabilito che le scollature e le minigonne sono vietate. Scopriamo dove, perchè e quali sono state le reazioni delle opposizioni.

Il paese italiano dove le scollature e le minigonne sono vietate

Stando a quanto dichiarato dal sindaco del Comune in questione, alla base di questa decisione ci sarebbe un aumento della prostituzione per le strade.

Molti cittadini, peraltro, avevano cominciato a denunciare episodi ripetuti di schiamazzi notturni e risse.

Ecco la decisione che ha generato le reazioni forti delle opposizioni.

Scollature e minigonne sono vietate in Italia: ecco dove

Il paese italiano dove le scollature e le minigonne sono vietate

A Terni, il sindaco leghista Leonardo Latini ha deciso di emanare un’ordinanza che vieta scollature e minigonne. A detta di Latini questa si è resa necessaria per ripristinare il decoro urbano messo a dura prova dall’aumento della prostituzione.

A tal proposito, ha spiegato di star conducendo una vera e propria battaglia per debellare la prostituzione con la previsione di multe salate che saranno erogate a tutte colore che andranno in giro indossando scollature e minigonne. Le sanzioni vanno da 200 a 500 euro.

A finire nel mirino dell’ordinanza ci sono anche coloro che si lasceranno andare a saluti allusivi e chiedere info a coloro che metteranno in atto un simile atteggiamento.

Ovviamente, la reazione delle opposizioni non si è fatta attendere. Emma Pavanelli del Movimento 5 Stelle, ad esempio, ha paragonato l’Umbria all’Afghanistan e il regime dei Talebani.

Leggi anche: TUTTI I DIRITTI NEGATI ALLE DONNE IN AFGHANISTAN

Federico Brugo dell’associazione Terni Valley, ha dichiarato che ancora una volta a rimetterci è la donna affermando che l’ordinanza in esame non è altro che lesiva della libertà femminile oltre che poco chiara.

Brugo ha voluto, infatti, porre un quesito provocatorio: a partire da quale lunghezza sono da considerarsi vietate le scollature e le minigonne?

Ciò detto, è chiaro che si tratta di una decisione molto forte e discriminatoria che inevitabilmente ha raccolto le reazioni delle opposizioni.

Leggi anche: OTTOBRE E’ STATO IL MESE DELLE DONNE, NOVEMBRE E’ DEGLI UOMINI: SAPETE PERCHE’

Il paese italiano dove le scollature e le minigonne sono vietate