Ai-Da la donna robot arrestata all’aeroporto, ecco perchè

Sabrina

Curiosità

Ai-Da è la donna robot arrestata all’aeroporto del Cairo. A svilupparlo è stato un team di esperti di robotica dell’Inghilterra e ha la particolare capacità di realizzare opere d’arte.

Ai-Da la donna robot arrestata all’aeroporto, ecco perchè

Alla mostra d’arte organizzata qualche giorno da in Egitto, intitolata Forever i Now, doveva essere esposta una delle opere di Ai-Da, ma prima che ciò avvenisse è stata bloccata all’aeroporto del Cairo insieme alla sua opera.

Le autorità egiziane hanno spiegato che la donna robot è stata trattenuta per una decina di giorni a causa di problemi di sicurezza.

Ai-Da, donna robot arrestata all’aeroporto del Cairo

Ai-Da la donna robot arrestata all’aeroporto, ecco perchè

Questa donna robot-artista è in grado di realizzare le sue opere attraverso l’osservazione di immagini. In particolare, grazie a delle telecamere traduce le informazioni catturate in movimenti delle sue braccia robotiche.

Leggi anche: SALUTE E TECNOLOGIA, COSA C’E’ DI VERO IN QUELLO CHE CI VIENE DETTO ECCO I FALSI MITI

Tornando a quanto accaduto qualche giorno fa, il motivo della sua detenzione è stato dovuto al rischio paventato dalle autorità egiziane di essere un mezzo di spionaggio internazionale. Tutto ciò a causato un vero e proprio incidente diplomatico.

Proprio a tal proposito, al Guardian, il gallerista Aidan Meller ha rivelato che è stata davvero dura per l’ambasciata inglese ottenere la liberazione di Ai-Da.

Tuttavia, tutto si è concluso per il meglio con l’avvenuto rilascio dell’artista robot e della sua opera d’arte.

A ogni modo, Meller ha voluto ribadire l’intento con cui lui insieme al suo team ha voluto creare questo robot dalle sembianze femminili. In particolare, ha spiegato che hanno voluto mettere in luce il problema relativo all’intelligenza artificiale nell’arte e dell’uso che si fa della stessa.

Leggi anche: RIVOLUZIONE AMAZON: L’AIUTANTE IN CASA CHE NONT I ASPETTAVI E’ REALTA’

Oltre a ciò, riguardo alla generale paura delle persone di queste intelligenze artificiali ha spiegato che non c’è motivo di averla. In particolare, ha ribadito che Ai-Da è un robot in grado di realizzare opere d’arte e non una spia come invece era stato paventato dalle autorità egiziane.

Ai-Da la donna robot arrestata all’aeroporto, ecco perchè

Gestione cookie