Come sbiancare le pigne per fare stupendi lavoretti con i bambini e non!

Per dare un tocco chic alle pigne è possibile realizzare con i più piccoli o in compagnia delle pigne del tutto originali. Ecco come!

Il procedimento dello sbiancamento delle pigne è un metodo utilizzato da anni per conferire a quest’ultime un tocco affascinante. Le pigne vengono private del loro colore bruno naturale, decolorandole ed è possibile utilizzarle per decorare alberi, ghirlande o per fare dei regali del tutto personali.

pigne

Ovviamente se deciderete di creare questo lavoretto fatto in casa con i più piccoli, bisogna proteggerli da ogni inalazione o contatto con la candeggina. Inoltre si consiglia di preparare questo procedimento all’aperto in modo che nessuno dei partecipanti inali i vari fumi.

Le pigne sono fonti inesauribili, con esse è possibile creare molteplici lavoretti non solo per natale ma anche per molteplici decorazioni non solo inerenti a natale, ma anche per creare dei personali segna posto o bomboniere di ogni genere!

LEGGI ANCHE: Si va verso il Natale: scopriamo cosa possiamo fare con le vecchie palline dell’albero!

Ecco come sbiancare a casa le pigne!

pigne

Per sbiancare le pigne vi occorreranno delle pigne, una bacinella dove riporle, dei guanti e degli occhiali protettivi, un po’ di candeggina e qualche olio essenziale per dargli un odore gradevole. La maggior parte dei prodotti richiesti è possibile ritrovarli in casa facilmente senza troppo impegno.

In una bacinella riponete le varie pigne scelte con cura, mettendole sottosopra ricoprendole di candeggina. Lasciatele immerse per almeno 24 ore in modo che si sbianchino per bene. Noterete che le varie pigne, in un secondo momento risaliranno a galla.

Come molte persone sanno, la candeggina è un prodotto altamente sbiancante, una volta trascorse le ore necessarie non vi resta che estrarle sciacquandole con acqua fredda. Si raccomanda di utilizzare dei guanti in modo da non entrare a contatto con il liquido utilizzato.

Una volta scolate e lasciate ad asciugare all’aria o vicino a una fonte di calore, in modo che le pigne potranno nuovamente riaprirsi. Visto che a contatto con vari liquidi tendono a richiudersi.

Inoltre per eliminare l’odore sgradevole e persistente della candeggina è possibile vaporizzare qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta in modo da dargli un odore del tutto personale. Così che una volta decorate e disposte sull’albero emaneranno un bellissimo profumo fresco e inconfondibile.

LEGGI ANCHE: Cornice in legno decorata con le conchiglie: guida alla realizzazione

pigne