L’igiene intima è un’operazione quotidiana importante per mantenere fresca la zona per tutto il giorno, sentendosi bene con se stessi.

L’igiene intima personale è importante, ma la questione ancora più importante è la modalità giusta. Senza di essa si può andare incontro a parecchie infezioni e disturbi che molte non sanno!

igiene intima

È importante affrontare questa situazione senza pudore di alcun tipo. È all’ordine del giorno questo discorso, quindi è importante conoscere i vari procedimenti corretti in modo da eliminare i vari errori commessi nel tempo.

Molte donne non sanno che spesso la secchezza vaginale, irritazioni e prurito è provocato spesso e volentieri da un lavaggio maldestro e scorretto. Potrete finalmente dire addio ai vari fastidi che perseguita molte di voi da anni.

Come eseguire nella maniera corretta l’igiene intima nel bidet!

igiene intima

Innanzitutto molte donne sbagliano subito prima ancora di fare il bidet e quindi lavare la zona intima. Bisogna abbassare del tutto mutandine, collant, gonna o pantalone del tutto, in modo da non bagnarsi o trovarsi scomode durante il lavaggio.
Evitate di riempire il bidet con l’acqua visto che non è per nulla igienico. La zona anale è la prima che bisogna lavare, sedendovi di spalle al rubinetto. Bagnate la zona e poi con la mano sinistra prelevate del prodotto strofinando accuratamente la zona senza dimenticare nessun punto.
Dopodiché si può passare al risciacquo accurato. Ora potete girarvi mettendovi a cavalcioni del bidet e con la mano destra potete lavare la parte anteriore usando un detergente delicato e non troppo aggressivo.
Iniziate con il lavare i peli pubici nella zona delle labbra evitando di levare la mucosa centrale, visto che protegge da varie infezioni e irritazioni mediante la flora batterica naturale.
Dopo aver risciacquato accuratamente la zona potete passare all’asciugatura, da un lato pulite la parte posteriore e dall’altro verso la parte anteriore. Si raccomanda di non scambiarlo con nessuno, visto che l’asciugamano è personale e va cambiato ogni 3 giorni.
Ecco alcuni consigli utili:
  • utilizzate due mani differenti per le due zone così da non contaminarle con batteri differenti;
  • si consiglia di lavare per prima la parte posteriore ed evitate di portare il sapone verso la vagina altrimenti i batteri fecali possono creare varie infezioni sgradevoli;
  • utilizzate solo ed esclusivamente un getto diretto e il detergente deve avere un PH acido di 4,5.
igiene intima