Purtroppo per svariati motivi, può capitare di venire a contatto con la candida. Ci sono vari modi per contrastare la candidosi e i suoi fastidiosi e persistenti sintomi.

La candidosi è un’infezione micotica infettiva che può interessare varie parti del corpo umano. Esistono vari tipi di funghi della famiglia candida, ma nella maggior parte dei casi, il tipo di fungo responsabile dei vari disturbi è la candida albicans.

Di solito è presente nella flora microbica dell’organismo senza portare alcun genere di problema, si può trovare sulla pelle, bocca, tratto gastro intestinale o sugli organi riproduttivi sia maschili che femminili. Ma a causa di un indebolimento del sistema immunitario, anche momentaneo, prolifera e inizia ad essere una seccatura.

LEGGI ANCHE:  Spirale contraccettiva: tutti i vantaggi e le controindicazioni!

Quali sono i sintomi della candidosi vaginale e come comportarsi?

cura

Nella donna, la candidosi vaginale presenta diversi sintomi come:

  • intenso prurito
  • secrezioni vaginali biancastre, di solito dalla consistenza densa e viscosa,
  • un odore sgradevole.

Può capitare anche di sentire bruciore nella minzione e dolore locale nella vagina o la vulva durante i rapporti sessuali.

La candida può facilmente infettare anche l’uomo provocando prurito, arrossamento, irritazione e bruciore del glande.

Se si hanno alcuni di questi sintomi, si consiglia di non prendere farmaci da banco reperibili in farmacia, ma di contattare e prenotare una visita da un ginecologo o un medico.

Dopo aver valutato i diversi sintomi e fatte le dovute considerazioni, il medico preleverà dei campioni con un pap-test per le donne o un tampone uretrale per gli uomini. I campioni verranno successivamente analizzati in laboratorio, così da poter isolare l’agente responsabile dell’infezione e consigliare i farmaci adatti ad eliminare il fungo.

LEGGI ANCHE:  I medicinali da tenere in casa: come organizzare l’armadietto

Come curare la candida?

cistite

Le infezioni da candida possono essere trattate con farmaci antimicotici specifici. Di solito per un’azione mirata, il medico, consiglierà una terapia locale a base di creme ed ovuli ma potrà anche prescrivere l’assunzione di compresse per via orale.

Purtroppo la candida è difficile da trattare definitivamente. La guarigione può essere lunga e non definitiva proprio a causa del fatto che, si può evitare la proliferazione della candida ma non debellarla completamente.

Per evitare e prevenire le infezioni da candida, bisognerà prestare particolare attenzione all’alimentazione. Infatti questo tipo di funghi si nutre di zuccheri e diminuirne l’assunzione per un certo periodo potrebbe aiutare. Dolci, succhi di frutta, pane, pizza e focacce danno modo alla candida di proliferare.

Bisognerà inoltre avere particolare attenzione nell’igiene intima, utilizzando detergenti specifici non aggressivi. Anche preferire biancheria di cotone a quelle sintetica ed aderente aiuta a contrastare la proliferazione della candida, poiché predilige ambienti privi d’aria e non traspiranti. Infatti d’estate i costumi bagnati non aiutano!

pap test