La frutta essiccata è buonissima e ci permette di mangiare il nostro frutto preferito anche fuori stagione, ma fa ingrassare? Scopriamolo. 

frutta secca e fresca

Un’ingrediente che si può usare sia per la preparazione di dolci o da mangiare tale quale è la frutta essiccata che è l’ideale per uno spuntino ed ha molti vantaggi. Uno di questi è quello che può essere anche portata fori casa senza metterla in frigorifero. Si mangia senza sbucciarla e lavarla ed è perfetta per contrastare i cali di energia.

Dal punto di vista di calorie è più o meno calorica della frutta fresca? Ecco cosa dicono gli esperti.

Frutta essiccata quale mangiare e perchè

Proprietà della frutta

Datteri, fichi, albicocche, bacche, prugne ed uvetta sono i frutti che vengono consumati sia freschi e sia essiccati. Per farla diventare così oltre ad essiccarla si disidrata e per questo motivo dura per molti mesi.


LEGGI ANCHE: Quante sono le quantità di frutta da assumere per vivere meglio!


Perchè si dovrebbe mangiare al posto di quella fresca?

  • maggiore contenuto di fibre che favoriscono il mantenimento dell’intestino;
  • maggiore quantità di potassio;
  • maggiore quantità di calcio e ferro;
  • maggiori quantità di antiossidanti per contrastare l’invecchiamento cellulare.

Anche se ha tante proprietà non dobbiamo esagerare; rispetto a quella fresca ha più zuccheri liberi che vanno a stimolare i picchi d’insulina. Quindi non meglio non superare i 40 gr al giorno, 100 gr possono fornire anche 300 calorie.

Scegliamo la frutta essiccata naturale ed evitiamo quella che ha zuccheri aggiunti o dolcificanti artificiali che non fanno bene alla nostra salute.

Possiamo mangiarla sia la mattina che a metà pomeriggio, ma meglio abbinarla con i cereali integrali e con altra frutta secca come mandorle, noci, pistacchi o nocciole. Vanno benissimo anche per arricchire uno yogurt naturale.


LEGGI ANCHE: I legumi in scatola fanno male? Ecco cosa dice la scienza


I benefici della frutta secca

  • Datteri: ricchi di calcio e vitamina D.
  • Albicocche essiccate: sono un’ottima fonte di vitamina A.
  • Mele essiccate: ricche di vitamine del gruppo B.
  • Uvetta: ha tanti antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi, in particolare polifenoli, che contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi.
  • Bacche di goji: oltre alla vitamina A c’è anche quella C e la E.
  • Fichi secchi: ricchi di fibre solubili che sono perfette per l’intestino e poi anche calcio e potassio.
  • Prugne secche: sono molto più lassative di quelle fresche perché contengono più fibre.

Proprietà della frutta