La lavanda è un fiore davvero unico e profumatissimo: ecco come si può coltivare in casa.

Coltivare lavanda

Raffinata, elegante e dall’inconfondibile colore viola chiaro: la lavanda è davvero un fiore dal fascino unico e incredibile. Questo fiore può essere tranquillamente coltivato in casa se solo si seguono le giuste indicazioni.

Vasi coloratissimi e profumati: ecco come fare per coltivare la lavanda sul balcone della propria casa. Le istruzioni sono davvero semplicissime!

Come coltivare la lavanda in casa: è semplicissimo!

Coltivare lavanda

Il profumo della lavanda è certamente un’esperienza da non perdere assolutamente: questa pianta è davvero molto adattabile e resiste al caldo e al freddo. Coltivarla è davvero facilissimo: tutto comincia da un trapianto.


LEGGI ANCHE: Come e perchè i girasoli si girano verso il Sole: la risposta della scienza


Per trapiantare questo fiore bisognerà individuare una zona ben esposta al sole e ventilata. Inoltre, è sempre meglio scegliere posizioni vicine ad un muretto che la riparerà efficacemente dalle forti folate di vento o dalla corrente. 

Il terreno dovrà essere sempre ben asciutto e arricchito con un pò di compost in modo da dargli la giusta consistenza. Il vaso, infine, dovrà essere alto per fare in modo che le radici attecchiscano bene. 

Dalla concimazione alla fioritura

La concimazione, senza dubbio, sarà una parte importante del vostro giardinaggio: andrà svolta in primavera. La fioritura, invece, avviene solitamente in estate a partire dal mese di giugno fino ad agosto inoltrato. 


LEGGI ANCHE: Gerani fioriti: tutti i trucchi per avere dei magnifici fiori


Per un’ottima riuscita della vostra coltivazione è importantissimo riparare il vaso in casa durante l’inverno per tenerlo lontano dalle gelate. Infatti, qualora dovesse prendere troppo freddo, diventerà inattiva.

In questo caso non dovrete potarla ma vi basterà attendere la nascita di nuovi germogli che daranno poi vita al fiore.

Coltivare lavanda