Guida spericolata: ecco spiegato il motivo secondo la scienza. Cosa bisogna sapere.

guida spericolata

Guidare l’auto in modo spericolato può dipendere non solo da cattive abitudini o da una scarsa educazione stradale ma addirittura dalla genetica. È quanto avrebbe stabilito uno studio scientifico condotto per ben 20 anni.

Anche voi guidate in modo spericolato? Forse rientrate nei casi analizzati dallo studio. Ecco cosa hanno scoperto i ricercatori.

LEGGI ANCHE: PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA, COME SI OTTIENE E CON QUALI COSTI

Guida spericolata: il motivo secondo la scienza

guida spericolata

Il comportamento rischioso alla guida dell’auto, con superamento dei limiti di velocità e manovre azzardate, avrebbe origine in cause più profonde della semplice indisciplina. Chi guida in modo spericolato, infatti, avrebbe dei problemi psicologici legati all’aggressività e alla tendenza a consumare cibi spazzatura e bere alcol e bevande energetiche.

Naturalmente il consumo di certi alimenti e bevande non è la causa scatenante dei problemi alla guida. Piuttosto è la stessa manifestazione di un disagio o un disturbo che induce le persone a comportamenti pericolosi, in primo luogo per sé stesse.

Lo studio scientifico

Alla base di tutto ci sarebbe il patrimonio genetico delle persone. A scoprirlo è stato uno studio condotto in Estonia dall’Università di Tartu per ben 20 anni, dal 2021. I ricercatori hanno analizzato i comportamenti di 817 persone, di cui 49,2% uomini e 50,8% donne. I partecipanti allo studio sono stati sottoposti a un questionario con domande su aggressività e impulsività e sono stati sottoposti a esami del sangue e test genetici.

Si tratta di un innovativo studio psicobiologico in cui sono stati valutati insieme dati psicologici, biochimici e genetici. Questi elementi sono stati messi a confronto con i registri della polizia sulle infrazioni e con i dati delle assicurazioni sugli incidenti stradali.

Quindi, i ricercatori hanno scoperto che 137 persone che erano state sanzionate per violato i limiti di velocità alla guida tendevano ad essere più aggressive e consumavano maggiori quantità di cibi spazzatura e di bevande energetiche.

Studiando le caratteristiche genetiche dei partecipanti allo studio, i ricercatori hanno scoperto che alcune varianti di un gene che regola il trasporto della serotonina (5-HTTLPR) erano presenti nelle persone con guida pericolosa.

Naturalmente serviranno ulteriori studi per confermare la correlazione ma le scoperte su come la genetica possa influenzare i nostri comportamenti sono sicuramente interessanti e possono aiutare anche a trovare delle soluzioni a comportamenti a rischio che non si riescono ad eliminare con a la sola forza di volontà.

LEGGI ANCHE: COME VERIFICARE I PUNTI DELLA PATENTE: TUTTE LE SOLUZIONI

guida spericolata