Un trattamento estetico se fatto con criterio può aiutare viso a corpo ad apparire al meglio. Ma se vi venisse detto che una top model a causa di quest’ultimo è stata sfigurata per sempre provocandole innumerevoli danni?

Linda Evangelista nasce il 10 maggio 1965, ed era una famosissima e conosciutissima top model italo-canadese. Appartenete all’alta borghesia e figlia di immigrati italiani provenienti da un piccola città in provincia di Frosinone.

La sua carriera da modella inizia presto all’età di 12 anni, sfilando per innumerevoli case di moda prestigiose e apparendo su moltissime copertine di Vogue. Inoltre ha sfilato per moltissimi brand come Moschino, Dolce e Gabbana, Versace, Valentino, Dior, YSL e moltissimi altri.

Nei primi anni 90′ era la più conosciuta fra le modelle insieme a Kate Moss e Naomi Campbell divenendo un icona di stile mondiale. Testimonial di vari colossi cosmetici, profumi rinomati ed è apparsa anche in vari video musicali di cantanti di fama mondiale come George Michael.

LEGGI ANCHE: I VIP disastrati dalla chirurgia estetica: quando il troppo storpia

Ecco il trattamento estetico che ha rovinando in maniera irreparabile Linda Evangelista!

trattamento estetico

Il trattamento estetico al quale si è sottoposta Linda Evangelista è chiamato criolipolisi o cool sculping. È una procedura che consiste nella rimozione del grasso localizzato e purtroppo ha cambiato la sua vita in negativo, anche se il trattamento in se non è per nulla invasivo.

La procedura consiste nel raffreddare le zone ricche di cellulite, che agisce sulle cellule adipose sottocutanee. Per poi essere smaltite dall’organismo in maniera del tutto naturale. In un intervista lei ha confessato che questo trattamento su di lei non ha dato i risultati che sperava, anzi hanno solo che peggiorato la sua situazione.

Infatti le cellule invece di diminuire sono aumentate a vista d’occhio, deformandola permanentemente, lasciandole dei disagi fisici ma soprattutto mentali. Purtroppo da questa situazione Linda ha deciso di barricarsi in casa senza vedere più la luce del sole, ne per uscire per una boccata d’aria.

La top model ha deciso di affidarsi agli avvocati a alla corte federale visto che ha denunciato la società responsabile del trattamento cosmetico che l’è stato fatto chiedendo come risarcimento morale, economico ed emotivo più di 50 milioni di dollari.

Infine oltre al danno anche la beffa visto che si ritrova disoccupata, non potendo più lavorare come modella, rinunciando purtroppo a moltissimi impegni che consistono nel promuovere la sua immagine e la sua presenza in svariate campagne.

LEGGI ANCHE: Ritocchi estetici: l’effetto Covid che spaventa

trattamento estetico