Se i dolori mestruali non vi danno tregua e ogni mese è una sofferenza, provate con l’alimentazione: esiste una dieta per farli passare.

I dolori mestruali sono davvero fastidiosi e possono provocare molta sofferenza nelle donne che li provano una volta al mese. Quando sono molto forti, in realtà, è consigliabile una visita medica che scongiuri qualche patologia più seria. 

Se, invece, non avete problemi di salute e uno specialista non ha individuato nessun problema più serio a monte, potreste provare con l’alimentazione. Esistono, infatti, delle accortezze a tavola che possono alleviare i dolori mestruali: ecco la dieta da seguire!

Dolori mestruali: con una dieta si possono alleviare

Dieta dolori mestruali

Crampi addominali, mal di schiena, mal di testa, cambiamenti nel tono dell’umore: tutti questi sintomi predicono il fastidioso arrivo delle mestruazioni. Spesso, i dolori mestruali possono essere invalidanti al punto da far diventare sedentaria anche la persona più energica del mondo.


LEGGI ANCHE: Dismenorrea: quando le mestruazioni diventano molto dolorose


Se gli antidolorifici sono l’ultima spiaggia, qualcosa può cambiare con l’alimentazione: ecco qualche consiglio per modificare la vostra dieta e alleviare i dolori mestruali. Scopriamo qualche trucchetto davvero efficace.

Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono un vero toccasana contro i dolori che precedono l’inizio delle mestruazioni. Quando queste sono abbondanti, infatti, possono abbassare i livelli di ferro nel sangue.

Svenimenti, stanchezza e vertigini: ai sintomi dovuti dalla carenza di ferro si può far fronte con un bel piatto di verdure a foglia verde. Cavoli e spinaci: tutti ottimi per la salute del nostro organismo.

L’idratazione è importante

Nei giorni del ciclo mestruale bisogna mantenere una buona idratazione bevendo i canonici due litri d’acqua al giorno. Bere molto, infatti, riduce la possibilità di disidratazione e quindi anche il rischio di cefalee e mal di testa. 


LEGGI ANCHE: Vacanze rovinate dal ciclo, niente paura ecco come gestirlo!


Per mantenersi idratati, inoltre, molto possono fare anche il cetriolo e l’anguria, ma in generale tutta la frutta e la verdura.

Cioccolato fondente

Strano ma vero, il cioccolato fondente è davvero utile per gestire questo genere di sofferenza. Ricco di ferro e magnesio è utile consumarne di fondente dal 70% in poi: contiene, infatti, un’alta dose di questi minerali utili per controllare i sintomi della sindrome premestruale.

Dieta dolori mestruali