Questo oggetto da bagno comune, secondo alcuni studi condotti pare proliferi una grande quantità di batteri fecali e virus!

È molto importante prendersi cura della propria igiene orale se non si vuole andare incontro a brutte infezioni nel cavo orale come carie e alitosi. Innanzitutto bisogna dire che la bocca in se per se è già composta da un susseguirsi di microorganismi che popolano la zona, anche se non rappresentano un problema.

Per fortuna il corpo umano è in grado di distruggere e liberarsi di qualsiasi batterio presente o virus. L’importante è seguire comunque alcuni trucchetti in modo da porte aver sempre la bocca pulita, igienizzata. E di prestare anche molta attenzione all’oggetto comune da bagno utilizzato per pulire i denti: lo spazzolino!

Per evitare ogni traccia di germi o batteri è il caso che dopo aver lavato i denti, sciacquate con cura lo spazzolino, lasciandolo asciugare all’aria e poi riporlo in posizione verticale. È la cosa più importante da fare è quella di condividere il vostro spazzolino da denti per nessuna ragione al mondo, anche se si tratta della vostra metà.

Perché sono presenti tracce di materia fecale su quest’oggetto comune da bagno?

bagno

Si sono svolti studi al riguardo! Pare secondo un ateneo statunitense, che tra le setole degli spazzolini si annidino materia e coliformi fecale, non per forza umana. Oltre allo scovolino per pulire il bagno, lo spazzolino è un oggetto a rischio ed è stato pubblicato su giornale da un’università molto prestigiosa degli USA.

Secondo i quali c’è la probabilità del 50% di trovare batteri per poi salire all’80% se si parla di materia fecale. Bisognerebbe utilizzare delle protezioni come un coperchio in modo da ridurne le tracce di eventuali batteri anche se secondo l’università non basti affatto.

Secondo una studiosa partecipante allo studio e alla ricerca, pare che non ci si deve preoccupare dei batteri propri in se, ma di quelli degli altri che non fanno parte della propria flora batterica come parassiti, virus, funghi.

Microorganismi in grado di creare disturbi fisici e patologie come continue diarrea, rash cutanei, infezioni che possono comparire all’improvviso senza saperne il motivo. L’ideale è quello di abbassare la tavoletta quando si va al bagno. In modo che dopo lo scarico i microorganismi che volando in giro non si depositano sulla spazzolino. Inoltre bisogna cambiarlo ogni 3 mesi.

LEGGI ANCHE:  Paura delle carie e alitosi pesante, ecco i trucchi efficaci per evitarli

bagno