Sono state emanate nuove regole che riguardano il green pass e il tempo libero. In particolare, sono state previste delle novità in merito alle modalità da rispettare per assistere alle partite allo stadio.

Il campionato di serie A ha ripreso ufficialmente il 21 agosto e molte persone non hanno ancora chiaro quali sono le regole emanate nel caso si voglia assistere ad eventi sportivi dal vivo e, dunque, anche alle partite di calcio.

Di seguito cercheremo di fare un po’ di chiarezza in merito.

Green pass: le novità per il tempo libero

Green pass per il tempo libero: ecco le novità

Le regole per assistere alle partite di calcio dal vivo sono quelle che valgono anche per cinema, teatri e concerti: è fondamentale esibire il Green pass.

Di conseguenza, coloro che si recheranno allo stadio, per poter entrare, dovranno esibire la certificazione verde che attesta l’avvenuta vaccinazione. In alternativa, si potrà presentare un tampone con esito negativo effettuato non oltre 48 ore prima.

La capienza massima di ogni stadio è stata fissata al 50 per cento. Ciascun tifoso sarà collocato sugli spalti assicurando il giusto distanziamento sociale e dovrà rispettare il posto che gli è stato assegnato.

Leggi anche: PARRUCCHIERE ED ESTETISTA, GREEN PASS ANCHE PER FARSI BELLE?

Anche in questo caso dovrà essere indossata in ogni caso la mascherina facendo attenzione a coprire sia naso che bocca.

I biglietti per partecipare alle partite di calcio dal vivo potranno essere acquistate soltanto online. Nel caso in cui non si sia provvisti di green pass, non solo non si potrà avere accesso allo stadio, ma non si avrà neppure diritto al rimborso.

Ovviamente, tali regole riguardano le regioni che si trovano in zona bianca, mentre non solo valide per quelle in gialla, rossa e arancione. Qui, infatti, il pubblico non potrà partecipare agli eventi sportivi.

Leggi anche: USCITI DAL COVID, PER OTTENERE IL GREEN PASS NON BASTA AVERLO FATTO, C’E’ DELL’ALTRO DA SAPERE

Nel caso in cui, infine, il biglietto sia stato acquistato prima del passaggio della propria regione in una di queste zone, ovviamente, si avrà diritto al rimborso dell’intero costo.

Green pass per il tempo libero: ecco le novità