L’ortica è un’erba parassita proveniente dalle regioni fredde dell’Asia e dell’Europa ed è molto diffusa in Nord Africa, Nord America, Asia ed Europa.

L’ortica è un’erba principalmente femminile diffuso nelle zone umide e colme di azoto, come i corsi d’acqua, ruscelli e boschi. Appartenente alla famiglia delle urticacee, ricca di proprietà benefiche che possono essere sfruttate in cucina e non solo.

La sua fioritura avviene nel mese di giugno fino a settembre. La sua azione urticante crea molto prurito e fastidio se entra a contatto con la pelle, ma se usufruita può recare molto giovamento sia alla pelle che all’organismo.

LEGGI ANCHE: Viene usata da molti, ma non sempre fa bene. Arnica le sue proprietà e perché fa male!

Proprietà e controindicazioni dell’erba parassita!

pianta parassita

L’ortica possiede proprietà curative: è in grado di depurare l’organismo da tossine nocive e metaboliti acidi. Si consiglia se si soffre di: calcoli renali, disturbi al fegato, infezioni alle vie urinarie e si è in perenne ritenzione idrica.

Se decidete di raccogliere l’ortica fresca è il caso di bollirla prima in modo da eliminare le proprietà urticanti e gli eventuali aghi presenti sulle foglie. È possibile creare dei decotti in casa utili per cicatrizzare le ferite e favorisce la produzione del latte materno.

Rinforza la crescita dei capelli e aiuta a rendere le unghie meno deboli. Con l’ortica è possibile creare delle maschere viso in casa viste le sue notevoli proprietà astringenti ed emollienti, riduce il sebo in eccesso, la comparsa di eruzioni cutanee ed acne grazie ai flavonoidi e all’acido folico presenti al suo interno.

Se consumata fresca si sconsiglia l’ingerimento dei semi visto che non sono commestibili, evitate tisane all’ortica se soffrite di ipertensione, durante una gravidanza in atto o malattie cardiache.

Utilizzata in cucina per condire paste, omelette, per guarire il giardino o per pulire la casa. Infine si consiglia di rivolgersi a un medico, farmacista o erborista prima di assumere l’artica. Visto che se assunta in grandi quantità può provocare forti bruciori di stomaco e gastrite.

LEGGI ANCHE:  Ha un profumo e un sapore unico: tutte le proprietà del rosmarino!

pianta parassita