Impostare il condizionatore non è poi così semplice. Se non si conoscono alla perfezione le caratteristiche della casa i vostri bambini potrebbero risentirne.

Non c’è niente di peggio di trovarsi a casa, e non riuscire a rilassarsi. Il caldo e il freddo possono mettere a rischio la salute dei bambini, sono nemici del riposo e aiutano ad alzare lo stress. Quanti si ritrovano a lottare col condizionatore? Si passa dal caldo al freddo in un attimo. Con questa guida, impostare il condizionatore sarà un gioco da ragazzi, a prova di bambino.

LEGGI ANCHE: Come pulire il condizionatore prima di riaccenderlo per l’estate

Condizionatore: le varie modalità

condizionatore

Quasi tutti i condizionatori moderni, presentano varie modalità, che vanno utilizzate a seconda di vari fattori e situazioni. Per avere i risultati migliori, bisogna innanzitutto capire, quale modalità fa al caso vostro, così da non cadere in errore.

Cool

Questa è la modalità standard del condizionatore e solitamente, viene raffigurata con un simbolo a forma di fiocco di neve. Grazie ad essa è possibile abbassare la temperatura dell’ambiente.

Heat

Rappresentata con il simbolo del sole, la modalità Heat permette al condizionatore di riscaldare l’aria, alzando così la temperatura in una certa area.

Ventilazione

A differenza delle altre modalità, che riscaldano o raffreddano ambiente, questa ha lo stesso funzionamento di un normale ventilatore, spostando l’aria circostante creando brezza.

Deumidificazione

La deumidificazione è la modalità utilizzata per togliere l’umidità dall’ambiente, rendendolo meno afoso e più secco.

Riposo

La modalità riposo, detta anche Sleep, è un ottimo aiuto per utilizzare il condizionatore quando si sta dormendo. Il funzionamento è molto semplice: questa modalità aumenta la temperatura in modo costante, accompagnando così il corpo mentre si addormenta e si raffredda, inoltre, diminuisce il rumore prodotto dall’apparecchio.

LEGGI ANCHE: Come usare l’acqua del condizionatore: 5 idee

Consigli per avere sempre una temperatura ideale per il vostro bambino

Temperatura ottimale

Il fisico, soprattutto quello dei bambini, ha bisogno di abituarsi alla temperatura degli ambienti, in modo lento e costante. Utilizzando il condizionatore, bisogna evitare gli sbalzi di temperatura, che sono dannosi e pericolosi per gli adulti e per i più piccoli.

Per avere i massimi risultati, e alleggerire anche la bolletta, bisognerebbe impostare il condizionatore a seconda della temperatura esterna. In linea di massima diminuire o alzare la temperatura dai 3° ai 6° C in confronto a quella esterna, porta molto sollievo senza stressare il corpo. Utilizzando poi la funzione deumidificazione, si porterà l’ambiente ad avere la giusta dose di umidità, riducendo l’afa e stando attenti a non esagerare, sia d’estate che d’inverno. Un’altra importante premessa, è quella di non essere troppo precipitosi, aumentando o abbassando di troppo la temperatura. Per un bambino potrebbe essere rischioso, poiché un ambiente troppo freddo aumenta il rischio di contratture muscolari e malattie respiratorie mentre uno troppo caldo, disidratazione e colpi di calore.

Papà aggiusta tutto