Carta di credito, non pignorabile. Cosa bisogna sapere.

Esistono alcune tipologie di carta di credito non pignorabile. Prima però bisogna fare chiarezza sull’argomento.

Il pignoramento è l’atto di espropriazione forzata dei beni di una persona a garanzia dei suoi creditori, che non sono stati pagati, nemmeno dopo ripetute richieste o sollecitazioni. Una volta ottenuto il riconoscimento dei crediti con l’atto formale di un giudice e intimato al debitore il pagamento, se questi resta ancora inadempiente, i creditori potranno agire con il pignoramento, che viene eseguito da un ufficiale giudiziario.

Non tutti i beni sono pignorabili, tra cui i beni fondamentali che servono a una persona per vivere. Scopriamo invece cosa sono le carte di credito non pignorabili.

LEGGI ANCHE: CARTA DI CREDITO, COME OTTENERLA FACILMENTE E IN POCO TEMPO!

Carta di credito, non pignorabile cosa bisogna sapere

carta credito pignorabile

In generale, una carta di credito non è pignorabile materialmente. Perchè semmai ad essere pignorato è il denaro depositato in banca e collegato a una carta di credito. La carta di credito può essere pignorata presso terzi, così come si pignora un conto corrente.

La carta di credito collegata a un conto corrente viene rilasciata dalla banca a un cliente che ha depositato del denaro in quella stessa banca. Il cliente la utilizza per i pagamenti elettronici con il pos, impiegando il denaro depositato nel suo conto. Esattamente come il bancomat (che è una carta di debito), solo che il pagamento sarà scalato dal conto del mese successivo e non subito. È il caso delle carte di credito più comuni, quelle che vediamo negli spot pubblicitari. Questo tipo di carta di credito non è pignorabile semplicemente per il fatto che non ha una dotazione propria di denaro ma fa riferimento al conto del correntista, che secondo la legge è pignorabile, con la procedura del pignoramento presso terzi.

Poi c’è la carta di credito ricaricabile. Viene rilasciata dalla banca a seguito del deposito di una somma da parte del cliente della banca che non viene versata sul suo conto corrente. La carta viene utilizzata dal cliente per poter spendere quella precisa somma depositata, che può essere spesa tutta in una sola volta o in più volte. Anche in questo caso la carta di credito non è pignorabile ma come strumento in sé. Invece è pignorabile la somma depositata presso la banca e a cui la carta fa riferimento.

LEGGI ANCHE: CARTA DI CREDITO CLONATA, SUBITO IL RIMBORSO, COME OTTENERLO

carta credito pignorabile