Green pass: ecco come ottenerlo in poche mosse, la procedura. Le informazioni utili.

Come già tutti sanno, da venerdì 6 agosto il Green pass o Certificato verde Covid-19 sarà obbligatorio in Italia per accedere a tutta una serie di luoghi ed eventi. Servirà per stare seduti al tavolo al chiuso nei ristoranti e bar (ma non al bancone), per entrare nei cinema, nei teatri, nei musei, per visitare le mostre, per andare in palestra, in piscina, nei centri termali e benessere, nei parchi tematici, per partecipare a fiere, congressi, eventi culturali e sportivi.

Sarà obbligatorio per tutti gli adulti e giovani vaccinabili: dai 12 anni in su. Anche se sappiamo che il certificato verde può essere rilasciato non solo dopo il vaccino ma anche dopo la guarigione dal Covid-19 o dopo tampone negativo, molecolare o antigenico, che avrà una validità di 48 ore.

Il Green pass obbligatorio non sarà richiesto ai minori di 12 anni. Dunque, i genitori non devono preoccuparsi di fare il tampone ai loro bambini se vogliono andare insieme al ristorante o al parco divertimenti. Di seguito la procedura da seguire.

LEGGI ANCHE: GREEN PASS, ATTENZIONE ALLA TRUFFA: L’ALLARME DELLA POLIZIA POSTALE

Green pass: come ottenerlo

green pass come ottenerlo

Hanno diritto di ricevere il Green pass o Certificazione verde Covid-19 le persone vaccinate (anche con una sola dose), quelle guarite dal Covid e chi si è sottoposto a test con risultato negativo (tampone molecolare o antigenico).

Se ancora non lo avete vi spieghiamo noi come ottenerlo in poche mosse. Il certificato si può scaricare da diverse piattaforme in formato digitale e si può stampare. Il Green pass ja n codice QR che contiene i dati del titolare.

Il Green pass si può scaricare:

  • dalla piattaforma nazionale Digital Green Certificate (DGC), al sito www.dgc.gov.it, con i dati della Tessera Sanitaria o quelli dell’identità digitale SPID o CIE (Carta d’identità elettronica), l’identificativo e il codice;
  • dalla App IO (che si ottiene con l’identità digitale, il certificato arriva in automatico)
  • sulla App Immuni (inserendo identificativo, codice e dati Tessera Sanitaria);
  • tramite Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale;
  • dal medico di base o pediatra di libera scelta;
  • dal farmacista.

Per ottenere il Green pass è necessario aver ricevuto il codice della vaccinazione, della guarigione o del tampone. Ognuno ha un diverso tipo di identificativo e un numero o codice associato. Questi dati vengono inviati all’utente via sms o via email, a seconda del recapito dato al momento della prenotazione della vaccinazione, del tampone o nel percorso di assistenza durante la malattia.

LEGGI ANCHE: GREEN PASS, COME FUNZIONA NEL CASO DEI BAMBINI

Codici

Gli identificativi e i codici per scaricare il Green pass:

  • Vaccinazione: il tipo di identificativo è AUTHCODE con relativo codice;
  • Tampone: sono due i tipi di identificativo: CUN per il tampone molecolare e NRFE per il tampone antigenico, ciascuno poi avrà il suo numero o codice identificativo;
  • Guarigione: il tipo di identificativo è NUCG, associato a un numero.

L’utente potrà scaricare il certificato verde solo dopo aver ricevuto via sms o email il codice con il tipo di identificativo. La mail arriverà dall’indirizzo noreply.digitalcovidcertificate@sogei.it, mentre l’sms dal Ministero della Salute.

Ricordiamo che una volta ottenuto, il Green pass ha una durata di 9 mesi (270 giorni) per la vaccinazione, di 6 mesi (180 giorni) dalla guarigione e di 48 ore in caso di test negativo.

Sanzioni

Ricordiamo che in caso di violazione delle norme sul Green pass obbligatorio è prevista una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente che non fa rispettare l’obbligo che dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

I titolari o i gestori dei servizi e delle attività a cui si accede con il Green pass dovranno controllare che clienti e utenti abbiano il certificato richiesto. Il controllo avviene con la scansione del codice QR effettuata con l’app VerificaC19 che permette di verificare l’autenticità del pass e garantisce la privacy del titolare.

LEGGI ANCHE: PASSENGER LOCATOR FORM, COS’È E PERCHÉ SERVE PER VIAGGIARE

green pass come ottenerlo