alimento peso

A ciascun alimento il suo peso: come regolarsi per evitare sprechi. I consigli utili.

In cucina è molto importante evitare gli sprechi così come quantità di ingredienti o cibi insufficienti per preparare un piatto. Solitamente quest’ultimo rischio è meno frequente, mentre capita più spesso di dover buttare il cibo avanzato. Ma come ci si deve regolare?

Ogni tipo di alimento ha per ogni persona la sua porzione e il suo peso ideali. Molto dipende anche dalla quantità di acqua che contiene. A parità di tipo di alimento, il peso per la giusta porzione può cambiare se contiene più o meno acqua. Di seguito vi segnaliamo il peso ideale per i principali alimenti.

LEGGI ANCHE: CUCINA SANA, COSA SCEGLIERE TRA PIATTI CALDI O FREDDI

A ciascun alimento il suo peso: come regolarsi

alimento peso

Ogni alimento va consumato nella giusta quantità e nel giusto peso. A meno che non stiate seguendo una dieta, seguiti da un nutrizionista, in cui ogni alimento è pesato, misurato e contato fin nei più piccoli particolari, potreste chiedervi quale sia la giusta quantità di di un dato cibo da servire nel piatto.

Non di rado capita di non sapere dosare quantità e ingredienti, con il rischio di preparare porzioni troppo piccole o troppo grandi. Se si cucina per sé poco male se le quantità sono ridotte, mangiare poco fa sempre bene. Se invece si invitano degli ospiti, il rischio di fare una figuraccia è dietro l’angolo. Più spesso, tuttavia, capita di esagerare con le quantità e per finire di dover buttare via il cibo. Cosa che non andrebbe mai fatta, sia per rispetto di ciò che mangiamo sia per rispetto dell’ambiente.

Se volete sapere quali sono le quantità giuste per ogni tipo di cibo esistono degli standard per gli alimenti principali che potete applicare, magari con qualche piccola correzione a seconda dei vostri gusti o delle vostre necessità.

Pasta

La pasta è l’alimento principale per moltissimi italiani. Non manca mai dalle tavole di tutti i giorni. Ma quali sono le quantità giuste per una porzione normale? Non da dieta ma nemmeno eccessiva? Dipende dal tipo di pasta.

Per la pasta secca il peso giusto a porzione va dai 70 agli 90 grammi, prima della cottura. C’è chi ne mangia un etto al giorno, ma potrebbe essere un po’ troppo. Comunque dipende anche dal tipo di pasta. Perché c’è quella che assorbe molta acqua di cottura e tende a gonfiarsi, quindi in questo caso va dosata in quantità inferiore.

Poi c’è la pasta all’uovo che tende a pesare di più. In questo caso il peso ideale va dagli 80 ai 120 grammi. Per la pasta all’uovo ripiena il peso ideale va dai 100 ai 150 grammi. In quest’ultimo caso, il piatto di pasta può bastare anche da piatto unico. Se cucinate dei ravioli ripieni, inevitabilmente una porzione di pasta peserà di più se si vuole servire sul piatto più di due soli ravioli. Per la pastina in brodo, invece, sono sufficienti circa 30 o 40 grammi.

La porzione ideale di un piatto di riso è tra i 60 e gli 80 grammi prima della cottura. Quando si cuoce il riso “cresce” molto e se si esagera con le quantità il rischio è che avanzi.

Carne e pesce

Il peso ideale di una porzione di carne o pesce dipende dal tipo e anche dal tipo di cottura.

Una porzione ideale di carne rossa (vitello, manzo, maiale) va dai 100 ai 150 grammi. Una di carne bianca, pollo e coniglio, va dagli 80 ai 120 grammi. Una porzione ideale di salumi e insaccati, invece, non dovrebbe superare i 50-60 grammi.

Riguardo al pesce, per un filetto di merluzzo il peso ideale va da 100 a 120 grammi. Per un merluzzo intero sarà di circa 150-200 grammi. Il peso ideale di un filetto di sogliola è di 100 grammi. Per il salmone fresco, la porzione migliore va da 100 a 120 grammi.

Riguardo al tonno in scatola, il peso migliore per una porzione da 80 a 120 grammi.

Altri alimenti

Riguardo agli altri alimenti, una porzione di formaggio a pasto cambia di peso a seconda che sia l’alimento principale, come un secondo, o di contorno ad altri. Nel primo caso il peso ideale sarà dai 100 ai 200 grammi, nel secondo caso da 50 a 70 grammi.

Il peso ideale di una porzione di uova a pasto è di circa 60 grammi. In ogni caso è meglio non superare le due uova. Mentre la porzione ideale di pane a pasto è di 50 grammi.

Riguardo alle verdure, se non soffrite di problemi gastrointestinali e se le consumate scondite o appena condite, non ci sono limiti di quantità. Attenzione solo alle indigestioni.

Infine occorre molta parsimonia nell’uso dei condimenti come olio, sale e burro.

LEGGI ANCHE: SOFFRITE DI INDIGESTIONE? COME RISOLVERE IL PROBLEMA CON I RIMEDI NATURALI

alimento peso