Whatsapp truffa

Con il mondo di internet e dei social media l’allerta truffa è sempre dietro l’angolo: ecco come evitare quella che gira su Whatsapp per non ritrovarsi senza carte di credito. 

Tenere sempre gli occhi aperti quando si utilizzano i social network e internet in generale, è un consiglio che fa bene a grandi e piccini. La probabilità di incorrere nei pericoli e nelle insidie della rete, infatti, non fa distinzioni d’età ed è bene stare sempre in allerta.

Questo allarme , in particolar modo, riguarda Whatsapp, l’app di messaggistica instantanea più conosciuta, diffusa ed utilizzata al mondo. Se il problema, fino a qualche giorno fa, era l’aggiornamento del trattamento dei dati personali e della privacy in generale, una nuova insidia adesso fa tremare gli utenti.

Scopriamo di che si tratta!

Whatsapp: attenti alla truffa delle carte di credito!

Whatsapp truffa

Il nuovo fenomeno che ha messo in allerta gli utenti di questa app riguarda l’allarme phishing, ossia l’adescaento di potenziali vittime che allettate da offerte imperdibili o codici sconto da invidia, cliccano su link poco sicuri e vengono truffati.


LEGGI ANCHE: Come capire se qualcuno ti ha bloccato su whatsapp


Il click su questi link, infatti, spesso porta solo il dispositivo ad essere infettato da qualche malware di turno, altre volte, invece, il rischio è più serio. Centinaia di utenti, infatti, hanno visto svuotati i crediti residui delle proprie SIM card, altri hanno ridotto i propri dispositivi ad essere, ormai, inutilizzabili.

Il messaggio che sta girando ultimamente, invece, comporta un rischio ancora più serio.

Combattiamo le truffe con l’informazione

Chi cade nella trappola degli hacker e di questi messaggi invitanti potrebbe anche vedere il proprio conto corrente svuotato o la propria carta di credito clonata.


LEGGI ANCHE: Usare WhatsApp sul Pc anche a telefono spento: l’annuncio tanto atteso


Questo perchè molti dei messaggi si presentano come buoni sconto o carte regalo da circa 250 euro provenienti dalle catene di moda low-cost più diffuse tra i giovani e i meno giovani. 

Una volta aperto il link, infatti, vi saranno chiesti di conferma i dati della propria carta di credito e in quel momento i vostri dati sarano inesorabilmente rubati. Per questo bisogna non credere ai regali e alle offerte imperdibili e fare sempre molta attenzione a ciò che si clicca in rete.

Whatsapp truffa